COORDINATORE ABRUZZESE DELLA LEGA, ''C'E' SONDAGGIO MA NON CONOSCO ESITO; SPERO DI STEFANO RIENTRI'', LUNEDI' A PESCARA VERTICE CON ZELLI

REGIONALI: BELLACHIOMA, IMMINENTE TAVOLO DECIVISO TRA SALVINI, BERLUSCONI E MELONI

di Marco Signori

15 Dicembre 2018 20:00

L'AQUILA – “So che Salvini, Berlusconi e Meloni si sono sentiti telefonicamente e hanno concordato di vedersi a stretto giro di posta, ma non so se questo avverrà oggi, domani o dopodomani”.

Così ad AbruzzoWeb il deputato Giuseppe Bellachioma, coordinatore regionale della Lega, sull'attesissimo e più volte rinviato vertice tra i leader nazionali del Carroccio, di Forza Iitalia e di Fratelli d'Italia dai quali ci si aspetta l'ufficializzazione del senatore meloniano Marco Marsilio a candidato presidente della Regione Abruzzo alle elezioni del 10 febbraio, anche se sorprese potrebbero arrivare grazie ai risultati di uno o più sondaggi coi quali soprattutto gli azzurri puntanto ancora a cambiare il candidato.

Da quanto si apprende, infatti, una rilevazione che sarebbe stata affidata alla Ghisleri non sarebbe favorevole per il parlamentare romano di origini abruzzesi, coordinatore regionale di Fratelli d'Italia nel Lazio.

“So che è stato commissionato un sondaggio di cui non conosco gli esiti, ma immagino ne terranno debitamente conto avendolo commissionato – dice Bellachioma – Ho visto che Marsilio ha iniziato a essere presente in Abruzzo quindi in Fratelli d'Italia avranno la certezza, la Lega non porrà veti su nessuno e faremo la nostra battaglia come l'avremmo fatta con altri”.

ll centrodestra, poi, unico rimasto senza candidato dopo che il Movimento cinque stelle ha da tempo indicato Sara Marcozzi e che Giovanni Legnini ha sciolto le riserve per il centrosinistra, dovrà fare i conti con Fabrizio Di Stefano, ex parlamentare di Forza Italia che ha ufficializzato la propria candidatura a governatore con Civiche d'Abruzzo.

“Fabrizio è un valore aggiunto – dice Bellachioma – però in questo momento è fuori dal centrodestra avendo ufficializzato una candidatura autonoma. Qualora decidesse di non fare più una corsa in solitaria, io personalmente lo accolgo a braccia aperte”.

Lunedì, intanto, a Pescara in una sede ancora da definire si incontrano i coordinatori regionali, il senatore Nazario Pagano degli azzurri, Etelwardo Sigismondi di Fratelli d'Italia e lo stesso Bellachioma, per una riunione alla quale è stato invitato anche Gianluca Zelli, leader di Azione Politica, formazione civica che sarà in campo col centrodestra, e che servirà a delineare una prima roadmap della campagna elettorale prima di essere risucchiati dalle festività natalizie.




“Penso che tutti e tre abbiano ben presente il fatto che ormai siamo ai limiti del tempo massimo”, riprende Bellachioma a proposito del vertice nazionale e dei tre leader, “entro lunedì credo ci debba essere una indicazione che confermi Marsilio o dia un'altra indicazione”.

“Se c'è la possibilità di sorprese? La posizione finale la prendono loro tre, ci può essere una conferma come ci può essere una non conferma”, fa osservare Bellachioma.

“Il programma della Lega è pronto, stiamo aspettando l'ufficializzazione del candidato per confrontarlo con gli altri”, aggiunge Bellachioma, che già a novembre aveva fatto sapere che entro l'inizio di dicembre il programma del Carroccio sarebbe stato pronto e sarebbe iniziata la condivisione con quelli degli alleati.

Intanto, Elisabetta Bianchi ha abbandonato Forza Italia a Sulmona (L'Aquila), passando al gruppo misto in Consiglio comunale. 

“Rendo noto di aver informato i dirigenti della mia decisione di lasciare il movimento politico di Forza Italia con diversa attribuzione del gruppo nel Consiglio comunale di Sulmona. La constatazione dello scollamento tra la dirigenza e gli eletti è per me motivo di amara ed insuperabile preoccupazione e sarà foriera di un inevitabile danno al corpo elettorale di storica affezione”, ha annunciato in una nota.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: