REGIONALI: FEDERICO, “COMPLETARE VELOCIZZAZIONE STATALE 17, NUOVO TRATTO TRA COLLEPIETRO E BUSSI”

12 Febbraio 2024 16:19

Regione - Politica

L’AQUILA  – “Se dobbiamo parlare di infrastrutture che accorcino le distanze tra L’Aquila e Pescara, ovvero tra l’entroterra e la costa, per me prioritarie dovranno essere il completamento della velocizzazione della statale 17 tra Castelnuovo di San Pio delle Camere e San Gregorio, e la realizzazione di un nuovo tratto stradale tra Collepietro e Bussi, che accorcerebbe il tragitto dalla variante di Navelli a Bussi, dove c’è il casello autostradale, da 25 a 8 chilometri, o addirittura a 7 chilometri, con una eventuale galleria sotto Collepietro”.

Sono queste le due priorità infrastrutturali per Paolo Federico, sindaco di Navelli, e candidato di Forza Italia alle regionali del 10 marzo.





Nell’intervista streaming ad Abruzzoweb, Federico ricorda innanzi tutto che “quando nel 2003 ci fu la posa della prima pietra per l’inizio dei lavori del tratto della statale 17 tra Navelli e Castelnuovo di San Pio delle Camere, ero già sindaco, e insieme a me c’era l’allora presidente della Regione Giovanni Pace. Una velocizzazione e miglioria di quel tratto di strada che, giova ricordarlo, provocò tante lamentele e proteste. Ma oggi possiamo affermare che è stata la scelta giusta perché ha accorciato le distanze tra altopiano dei Navelli e L’Aquila, con benefici per cittadini, imprese e pendolari, e soprattutto tra L’Aquila e Pescara. E sono stati azzerati gli incidenti mortali che prima si verificavano con una certa frequenza”.

Il problema è però che poi “non si è andati avanti, con l’ulteriore lotto che doveva arrivare da San Pio delle Camere fino a San Gregorio, e dunque al comune dell’Aquila. Una mia priorità, se eletto, è completare quest’opera fondamentale per tutto l’Abruzzo aquilano. E lo farò, come vuole il mio metodo di lavoro, dialogando con tutte le realtà e sensibilità, compresi ambientalisti e portatori di interesse particolari”.

Al candidato Paolo Federico questo però non basta: c’è anche un’altra incompiuta, il nuovo tratto di strada a veloce scorrimento tra Collepietro e Bussi. In buona parte già realizzato, ma poi abbandonato per mancanza di fondi per completare gli ultimi 2-3 chilometri.





“È un’opera di grandissimo importanza che va assolutamente riproposta come prioritaria nell’agenda regionale, perché rispetto all’attuale tracciato accorcerebbe, dalla variante di Navelli a a Bussi da 25 a 8 chilometri, il che rappresenterebbe una svolta per la connessione tra il capoluogo e Pescara – sottolinea il candidato -. E poi si potrebbe anche realizzare una galleria sotto Collepietro, e ci sono già degli studi di fattibilità in corso, che accorcerebbe il tracciato di un ulteriore chilometro, da 8 a 7 chilometri, con un effetto ancora più importante per il tempo di percorrenza, perché sarebbero evitati molti tornanti”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web