REGIONALI: MORGANTE, “SU ADSU L’AQUILA LAVORO E SERIETA’ PIU’ FORTI DEGLI ATTACCHI STRUMENTALI”

EX PRESIDENTE E CANDIDATA ALLE ELEZIONI DEL 10 MARZO: "GLI OTTIMI RISULTATI RAGGIUNTI HANNO SMASCHERATO CHI HA GIOCATO ALLO SFASCIO PER FINI ELETTORALI; L'INGEGNERE PENSA, INSIEME A DIRIGENTI ED UFFICI, STA CONTINUANDO MOLTO POSITIVAMENTE IL MANDATO OTTENENDO RISULTATI SU INIZIATIVE MESSE IN CANTIERE DA TEMPO, COME L'AVVIO DEL PROGETTO DELLA NUOVA CASA DELLO STUDENTE, L'APERTURA DELLA SALA RISTORO IN CENTRO STORICO E LA RICONSEGNA DELLA EX CAMPOMIZZI ALL'AGENZIA DEL DEMANIO"

27 Febbraio 2024 18:24

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – “Il lavoro, la capacità e la serietà hanno smascherato chi ha giocato allo sfascio con il solo intento di polemizzare ed organizzare a tavolino attacchi strumentali a fini elettorali, portati avanti per mesi dal Pd e dal suo consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, con il solo obiettivo, mai riuscito, di conquistare una manciata di voti. Quando, dopo anni di sacrifici e amarezze, di duro lavoro ma anche di risultati oggettivi, ho lasciato l’incarico per mettermi a disposizione dei cittadini alle elezioni regionali, ero certissima che sarebbe emersa la verità sull’attività di un ente che con il nostro mandato è uscito dalla emergenza con l’approvazione di bilanci e la ricostituzione degli organi, tornando a programmare un futuro roseo ed ambizioso per dare migliori servizi agli studenti. I traguardi, centrati nel segno della continuità, dal mio successore, l’ingegnere Antonio Pensa, e da dirigenti ed uffici, ne sono la prova più evidente”.





Così la professoressa Eliana Morgante, ex presidente dell’Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) dell’Aquila e candidata della Lega alle regionali del 10 marzo prossimo, facendo il punto sulla situazione “molto positiva dell’Azienda”.

“Siamo stati più forti di attacchi fuori luogo e sconclusionati e anche di interventi di dirigenti della Regione Abruzzo del settore che, a ridosso delle elezioni regionali, hanno chiesto un fantasioso commissariamento per una non meglio identificata difficoltà di un ente che invece è nel pieno della legalità e della funzionalità – spiega ancora il coordinatore provinciale dell’Aquila del Carroccio -, e questo solo per coprire eventuali omissioni documentali nel tortuoso percorso amministrativo legato alla vicenda dell’ex direttore, sulla quale non sono stati in linea con quanto fatto da Adsu. In questo senso, sono tranquilla e lo è anche l’ingegnere Pensa perché tra le azioni che abbiamo messo in campo, c’è anche quella del trasferimento della documentazione all’Autorità giudiziaria che farà pena luce sulle varie condotte”.





In riferimento a questa ultima azione, l’ex presidente Adsu, si toglie l’ultimo sassolino dalla scarpa: “noi abbiamo fatto concretamente quanto annunciato, a differenza di quanto non fatto dal consigliere Pietrucci, che ha minacciato più volte che avrebbe denunciato chissà quali illegalità alla Procura della repubblica e facendo intervenire anche la Guardia di Finanza. Ma c’è di più dietro questa pantomima: il consigliere regionale, nell’esercizio delle sue funzioni, ha chiesto, anticipando, come al solito, il tutto sui media, di esaminare la documentazione per poi non presentarsi all’appuntamento della consegna. Con la conseguenza che l’ente ha speso somme e risorse inutili per fotocopiare il voluminoso dossier”, spiega ancora Eliana Morgante.

In conclusione, Morgante si congratula con il nuovo corso che, nel segno della continuità, sta centrando traguardi importanti come l’avvio del progetto della nuova casa dello studente, l’apertura di una confortevole sala ristori in centro storico e la riconsegna della ex Campomizzi all’Agenzia del Demanio.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: