PIANO STRALCIO LAVORO FLESSIBILE 2019: ASSESSORE AL PERSONALE LIRIS, ''SCONGIURARE RISCHIO BLOCCO SETTORI; CARENZA TECNICI''

REGIONE ABRUZZO: AL VIA A 24 ASSUNZIONI, SERVONO INGEGNERI, ECONOMISTI E GEOLOGI

Autore dell'articolo: Alessia Centi Pizzutilli

3 Agosto 2019 07:00

L'AQUILA – In Regione mancano geologi, ingegneri, economisti, ecologi e specialisti amministrativi.

Per far fronte alla “carenza di tecnici”, la Regione Abruzzo è corsa ai ripari dando il via all’assunzione di 24 persone.

L’assessore regionale Guido Quintino Liris, che detiene la delega al Personale, precisa che la delibera numero 434, approvata dalla Giunta presieduta da Marco Marsilio lo scorso 24 luglio, “questo tipo di esigenza è stata espressa dai capi dipartimento della Regione con numerose richieste formali e corroborata da assessori e consiglieri”.

Il tutto nasce per “scongiurare il rischio di blocco di alcuni settori strategici per l’amministrazione, tra cui rifiuti, i beni civili, l’europrogettazione, l’urbanistica e l’ambiente – aggiunge Liris ad AbruzzoWeb – In futuro ci saranno certamente grosse esigenze di organico, dovute sia alla penuria di tecnici, sia perché con la misura di Quota 100 il rischio di sguarnire i settori è dietro l'angolo”.

Si tratterà di figure professionali con un contratto a tempo determinato e flessibile, che andranno ad arginare le “esigenze di carattere straordinario e temporaneo”, per una spesa complessiva che ammonta a 560 mila euro.






La Giunta, quindi, ha deliberato “di approvare a stralcio del Piano triennale dei fabbisogni, il piano per il lavoro a tempo determinato e flessibile; di autorizzare l'assunzione a tempo determinato, per la durata di 12 mesi, di 24 unità di categoria D, per i profili riportati nell’allegato ‘b’; di utilizzare, per motivi di economicità e celerità, per le assunzioni, le graduatorie scaturenti da precedente procedura concorsuale per assunzioni a tempo determinato, in corso di validità; di attestare che la spesa derivante dall'assunzione rispetta i limiti ei vincoli di legge, per come esplicitati nell'allegato ‘a’”, si legge nell’atto.

Inoltre, “gli oneri connessi all'assunzione trovano copertura nell'ambito della 'missione 1 – programma 10' del Bilancio gestionale 2019 e precisamente nei capitoli di bilancio relativi alla spesa di personale a tempo determinato e nuove assunzioni”.

Ma quali sono i profili richiesti?

Come si legge nell'allegato “b” della delibera, verranno assunti: tre specialisti amministrativi e tre ambientali, uno per il settore rifiuti, due per le Politiche energetiche; un biologo e due geologi nei settori rifiuti e autorità ambientale; due specialisti ecologi e sei ingegneri civili per gli uffici del Genio civile; tre specialisti amministrativi per il dipartimento della Presidenza e in particolare per il servizio di europrogettazione;  un ingegnere per il servizio porti e aeroporti e uno per le reti ferroviarie e due economisti per il dipartimento delle Opere pubbliche, uno per il servizio rifiuti e l'altro all'autorità ambientale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!