REGIONE: D’ALESSANDRO (ITALIA VIVA), ”DOSSIER SULLE 180 BUGIE DI MARSILIO”

20 Settembre 2019 19:11

ROMA – “Altro che 180 giorni di governo, in Regione abbiamo assistito ad un semestre bianco, Marsilio semplicemente non pervenuto”.

Lo afferma il deputato abruzzese Camillo D'Alessandro che, per la prima volta dopo aver aderito al nuovo progetto politico di Matteo Renzi, nella nota a commento del bilancio dei primi 6 mesi del governo regionale abruzzese guidato da Marco Marsilio (FdI), sveste la sigla Pd e firma la sua appartenenza ad Italia Viva.

“Stiamo al lavoro, se pur nella nostra fase embrionale, per preparare il dossier Abruzzo: 180 bugie di Marsilio, dalla Sanità, ai trasporti, ai servizi sociali, alle infrastrutture, all'economia”, spiega D'Alessandro.

“Smascheriamo Marsilio e la Giunta inesistente – continua il deputato – Nelle stesse ore in cui facevano la conferenza stampa decine di studenti rimanevano a piedi, privati dal servizio di trasporto pubblico locale, o costipati dentro gli autobus come sardine”.






“Aumentano le lise di attesa in sanità. Nei prossimi giorni girerò i Cup nei vari presidi ospedalieri, verificheremo qual è la risposta alla domanda di salute degli abruzzesi che sentono dirsi di ripassare tra mesi ed anni, soprattutto per la prevenzione”.

“La maggioranza è già diventata palazzo. Si sono rinchiusi nella conta di sedie e sgabelli completamente staccati dalla realtà. Nella costruzione di Italia Viva, luogo per luogo, fotograferemo lo stato vero dell'Abruzzo, che sta regredendo sotto ogni punto di vista”, assicura D'Alessandro.

“Le uniche risorse disponibili – chiosa – sono quelle ereditate dal Governo Renzi con il Masterplan ed i fondi Cipe guadagnati dalla precedente Giunta regionale”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: