REGIONE: PEPE “D’ANNUNTIIS SPIEGHI PERCHE’ FONDI RIPASCIMENTO SONO FERMI”

4 Febbraio 2021 12:09

PESCARA – “Ormai non mi meraviglia più lo stile aggressivo e poco garbato del Sottosegretario D’Annuntiis che, come sempre, si mostra assai restio al confronto e pronto solo ad arrampicarsi sugli specchi pur di difendere l’indifendibile. Il confronto politico è innanzitutto senso civico, educazione, rispetto dell’avversario e onestà intellettuale nell’ammettere, quando vi sono, i propri errori ed i mancati risultati, tutte cose che il Sottosegretario dimentica, preferendo riversare contro gli avversari, che per lui sono nemici da aggredire, i propri fallimenti, a costo di diventare ridicolo nel difendere l’indifendibile”.

L0 dichiara il  consigliere regionale Dino Pepe, del Partito democratico.

“Mi stupisce poi che D’Annuntiis continui ad offendere gratuitamente le 252 Pro Loco d’Abruzzo e i loro 14.000 volontari. Non capisco ciò considerato che, anche nella sua Corropoli, si ripetono sagre estive ed addirittura anche invernali. Premesso ciò, ancora una volta, D’Annuntiis non ci spiega come mai, a nove mesi dalla sua approvazione, con i voti della maggioranza, la Giunta lenta targata Marsilio ancora non riesce ad erogare il milione di euro stanziato a favore dei balneatori colpiti dai danni causati dalle mareggiate di novembre 2019, in compenso favoleggia di milioni di euro promessi, ma di cui non vi è alcuna traccia tangibile, mostrando ancora una volta di non capire che c’è una sostanziale differenza nel promettere fondi e poi realmente farli arrivare alle categorie svantaggiate” prosegue l’ex Assessore Regionale.

“Anche per la stagione passata furono promessi milioni di euro mai arrivati! Lui infatti parla di tanti soldi per questo settore, ma a due anni dal loro insediamento nemmeno un euro è arrivato nelle casse dei balneatori e lo sfido, con i dati reali, a dimostrare il contrario e non a parole come fa di solito! In più, al netto degli annunci, non ci sono novità concrete sui prossimi interventi…tranne ovviamente gli annunci. Sabbia, pennelli, interventi di ripascimento restano solo sulla carta…dei giornali, ma praticamente è tutto fermo! Tra l’altro, se non ricordo male, non era lui quello contrario a questi interventi che definiva semplici palliativi? Che fine hanno fatto le scogliere da lui promesse in campagna elettorale? Mi fa piacere che Marsilio continui invece con la nostra stessa strategia: pennelli e ripascimenti!”.

“Sottosegretario D’Annuntiis non basta strillare per avere ragione! Delle vostre bugie ho chiesto, giusto per fare qualche esempio, ai cittadini di Valle Cupa di Colonnella alle prese con miasmi e cattivi odori, agli operatori delle Case di Riposo in attesa degli stipendi promessi, agli operatori dell’Ospedale “Val Vibrata” che avete lasciato in abbandono, agli imprenditori e ai lavoratori che hanno atteso mesi la delibera per la proroga dei fondi dell’area di crisi complessa…e posso confermare che in tanti sono stufi del vostro modo di fare….scaricare sulla giunta passata e sul Governo centrale! Solo per il Napoli Calcio e il Festival dei Cartoni Animati siete stati attenti e solerti, per gli abruzzesi solo promesse e tanta propaganda – conclude Pepe -. Vorrà dire, a questo punto, che anche per i danni causati dall’erosione i balneatori se ne dovranno fare una ragione e farsi bastare i vostri annunci, perché di azione reali non ne vedranno per i prossimi tre anni!”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: