REGIONE: PIETRUCCI, “CON MIO EMENDAMENTO 190MILA EURO A CENTRI DIURNI, MA PER RITIRO NAPOLI CALCIO 12 MILIONI…”

7 Novembre 2020 10:10

L’AQUILA – “Credo che i cittadini abruzzesi – soprattutto quelli più deboli – debbano essere tutelati e rispettati prima di altre pur famose e blasonate società sportive. Forse gli stessi calciatori partenopei sarebbero d’accordo nel dare priorità ai diritti dei disabili abruzzesi, rispetto alla loro preparazione atletica che finisce per costarci milioni e milioni di euro”

Così il consigliere regionale del partito democratico Pierpaolo Pietrucci dopo che è stato approvato in consiglio un suo emendamento che destina 190mila euro a centri diurni abruzzesi.

Pietrucci esulta per il voto favorevole della maggioranza di centrodestra, ma sottolinea polemicamente, che lo stesso giorno  è stato approvato come “debito fuori Bilancio” la spesa di 1.220.000 di euro a favore del Napoli calcio per i ritiri precampionato a Castel di Sangro,  per una convenzione che prevede un accordo di sei anni – con possibilità di rinnovo per altri sei – per una cifra di un milione di euro all’anno (più iva) che potrebbe arrivare fino a 12 milioni di euro vista la potenziale durata della collaborazione.

“Nel Consiglio regionale del 5 novembre è stato approvato questo emendamento, proposto da me, sottoscritto da Americo Di Benedetto e poi condiviso da altri colleghi della maggioranza. In  esso si stabilisce che “nel rispetto della Comunicazione della Commissione europea (2016/C 262/01), la Regione, attraverso la competente struttura della Giunta regionale, concede ai Centri Diurni per disabili non accreditati, che operano all’interno degli Enti d’Ambito distrettuali sociali da almeno tre anni, un contributo a fondo perduto per le spese di funzionamento’, che  ‘il contributo di cui al comma 1 è concesso a supporto delle spese effettuate a far data dal 1 giugno 2020, mediante quietanze di pagamento di quanto sostenuto e fino ad esaurimento delle  risorse’  e infine che “al fine di garantire gli interventi relativi di cui al comma 1, viene autorizzato […] lo stanziamento pari ad euro 190.000,00 per l’esercizio 2020 da mettere a disposizione dei Centri Diurni per disabili regionali’”.

“E’ dai giorni del lockdown che chiedo il sacrosanto sostegno ai Centri diurni non accreditati, strutture di assistenza per disabili che si occupano delle persone più fragili e offrono prezioso aiuto alle loro famiglie – prosegue Pietrucci -. Questi Centri, infatti, al contrario di quelli accreditati dalla Regione, non hanno la certezza delle risorse, subendo di fatto un trattamento sperequativo: e ogni anno devono chiedere le risorse indispensabili a garantire i loro servizi. Già a fine giugno, con un mio emendamento alla Legge “Cura Abruzzo 2”, fu stanziato un primo parziale e insufficiente contributo. Ora si dà una boccata d’ossigeno e Giunta ed Uffici devono subito attivarsi. Ma sappiamo che c’è bisogno di ben altro”.

Basti pensare che ieri il Consiglio ha approvato come “debito fuori Bilancio” la spesa di 1.220.000 € a favore del Napoli calcio per i ritiri precampionato nel nostro territorio, e che la Convenzione prevede un accordo di sei anni – con possibilità di rinnovo per altri sei – per una cifra di un milione di euro all’anno (più IVA) che potrebbe arrivare fino a 12 milioni di euro vista la potenziale durata della collaborazione. Credo che i cittadini abruzzesi – soprattutto quelli più deboli – debbano essere tutelati e rispettati prima di altre pur famose e blasonate società sportive. Forse gli stessi calciatori partenopei sarebbero d’accordo nel dare priorità ai diritti dei disabili abruzzesi, rispetto alla loro preparazione atletica che finisce per costarci milioni e milioni di euro”, conclude Pietrucci.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: