REGIONI, LA PROPOSTA DI MARSILIO: “AUMENTARE GLI ASSESSORI”

16 Marzo 2022 09:25

Regione - Politica

L’AQUILA – “Se il mio assessore deve confrontarsi con 3 o 4 ministeri fa la differenza rispetto a chi ha un assessore per ogni Ministero. La capacità di portare a casa dei risultati è diversa”.

Così il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, di FdI, nell’annunciare la proposta, che porterà oggi in Conferenza delle Regioni, per aumentare il numero degli assessori nelle Regioni meno popolose in modo, come riporta Il Messaggero, “da ristabilire un certo equilibrio di forze nel confronto interno e con il governo”.

“Le Regioni più piccole – ha spiegato Marsilio al Messaggero – sono state indebolite nel confronto con le altre e lo Stato. I negoziati avvengono costantemente, con i vari Ministeri, con la Stato-Regioni che determina le proprie decisioni sulla base delle istruttorie delle commissioni che oggi sono arrivate a essere 17. Ho assessori che ne devono seguire tre o quattro in contemporanea. Io stesso faccio fatica a stare in commissione all’Emiciclo per tutelare l’Abruzzo nel confronto con le altre Regioni perché non ho un assessore che mi può sostituire”.

“L’Abruzzo sconta una debolezza evidente. Ci sono poche Regioni forti che decidono la posizione in nome e per conto di tutti. Per non parlare della funzionalità: questa idea che una Regione si governa con 4 assessori o 6, quando nella stessa regione una città ne ha 9 o 10 è un’assurdità. Non si può pensare che siccome ci sono meno abitanti c’è meno da fare”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: