RICATTI A SFONDO SESSUALE: DENUNCIATO 56ENNE

28 Luglio 2020 15:47

CHIETI – Un uomo di 56 anni è stato denunciato per estorsione in concorso dalla Squadra Mobile della Questura di Chieti alla Procura della Repubblica di Lanciano (Chieti).

A lui gli inquirenti della terza Sezione sono risaliti indagando su alcuni episodi di ''sextortion'', estorsioni a sfondo sessuale che maturano dopo un gioco erotico consensuale durante il quale le parti si scambiano video e foto sessualmente esplicite.

Ottenuti foto e video scattava la fase estorsiva, con richiesta di denaro e la minaccia, altrimenti, di diffondere il video a parenti e amici.

Un quarantenne a febbraio scorso ha presentato denuncia contro ignoti perché, nonostante avesse pagato una parte della somma che gli era stata richiesta, aveva continuato a subire pressanti richieste di denaro, oltre a minacce ai familiari.

Dalle indagini è poi emerso che la Postepay su cui venivano versati i soldi – i cui estremi erano stati forniti alla vittima dalla donna che lo aveva adescato – era intestata al 56enne, ma in realtà il denaro veniva ritirato in Costa d'Avorio e speso in quel Paese, nella città di Abidjan.




In quattro mesi su quella Postepay erano confluiti 30.000 euro versati da persone ricattate un po' in tutta Italia, che versavano somme da 50, 100, fino a 2.500 euro per ogni singola dazione.

Non tutte hanno presentato denuncia.

Sono i corso ulteriori accertamenti della Squadra Mobile teatina per individuare eventuali complici del 56enne e stabilire la natura dei rapporti fra quest'ultimo e gli stranieri residenti in Costa d'Avorio.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: