DOVRANNO GESTIRE IL MEGA FINANZIAMENTO CIPE DA 80 MILIONI DI EURO

RICOSTRUZIONE: ASSUNZIONI A GO-GO, BANDO PER 16 DA DESTINARE A ESPROPRI

Autore dell'articolo: Alberto Orsini

27 Aprile 2013 08:06

L’AQUILA – Continuano senza sosta le infornate di personale negli uffici destinati alla ricostruzione dell’Aquila e del “cratere”.

Dopo i 23 super-esperti dell’Ufficio speciale del capoluogo (Usra) scelti dal direttore, Paolo Aielli, attraverso il cosiddetto “bando della discordia” e la proroga di 9 consulenti del Comune dell’Aquila per un costo complessivo di circa 1,5 milioni di euro, arriva l’assunzione di 16 unità a tempo determinato da dedicare agli espropri, attività cui sono destinati 80 milioni di euro.

La selezione, questa volta, non sarà “fatta in casa” ma è delegata all’agenzia di lavoro interinale che si aggiudicherà il bando disposto dallo stesso Aielli e dal collega del “cratere”, Paolo Esposito.

La determinazione dei due, che porta la data di ieri, non definisce quali sono le figure professionali cercate né i loro compensi né la durata del loro incarico.

Il reclutamento di questi ulteriori dipendenti è giustificato, secondo quanto scrivono Aielli ed Esposito, dal fatto che “i sindaci di numerosi comuni hanno espresso l’intenzione di istituire un ufficio centralizzato per le espropriazioni presso il Comune dell’Aquila” e “considerata la mole di lavoro e la complessità dei procedimenti straordinari in corso di completamento”.

In effetti il numero delle aree occupate e degli interessati dalle occupazioni disposte nell’immediato post-sisma per la costruzione degli alloggi del progetto C.a.s.e., dei Map e delle scuole provvisorie (Musp) è impressionante: sono oltre 6 mila le particelle catastali per circa 25 mila aventi diritto che attendono di essere indennizzati.





Un lavoro che dovrà essere completato entro il luglio 2014, vista la scadenza del termine quinquennale per l’emanazione del decreto di esproprio decorrente dalla data di dichiarazione di pubblica utilità delle opere realizzate.

La spesa complessiva prevista nella delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica del 21 dicembre scorso, che ha distribuito gli ultimi 2,245 miliardi di euro disponibili per la ricostruzione, è di 80 milioni.

Con i 16 nuovi assunti le dotazioni organiche dei due Uffici arrivano a quota 145 unità, così ripartite:

– Ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila: 25 tempo indeterminato (“concorsone”), 25 tempo determinato (“concorsino”), 23 a tempo determinato (“bando della discordia”), più altri quattro consulenti;

– Ufficio speciale per la ricostruzione del cratere: 25 tempo indeterminato (“concorsone”), 25 tempo determinato (“concorsino”), più due consulenti;

– Ufficio centrale espropri: 16 interinali.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!