RICOSTRUZIONE: LEGNINI, ”IN DL SEMPLIFICAZIONE POTERI COMMISSARIO”

17 Luglio 2020 12:49

USSITA – “Il decreto 'Semplificazione', pubblicato oggi in Gazzetta, ha recepito quel pacchetto di norme, in cui sono compresi anche i poteri speciali al commissario per le situazioni più complesse, che permetteranno di accelerare ulteriormente la ricostruzione post terremoto”. 

Lo ha detto oggi il commissario straordinario Giovanni Legnini nel corso della sua visita a Ussita, nel cratere sismico marchigiano. 

“Nel decreto – ha spiegato Legnini – sono contenute anche numerose innovazioni, sia sul piano urbanistico che dei lavori pubblici, valide per tutto il territorio nazionale, ma che torneranno utili anche alla ricostruzione. Anche in virtù – ha aggiunto – di quella norma di raccordo che è stata inclusa nel decreto e che consente alle gestioni commissariali di avvalersi di procedure semplificate”. 





“Adesso – ha detto ancora Legnini – attendiamo che l'altro pacchetto di norme, relativo alla stabilizzazione del personale, allo sviluppo economico dei territori, al raccordo tra i vari sisma-eco bonus e contributo di ricostruzione e il prolungamento dello stato di emergenza dopo il 31 dicembre 2020, venga inserito dal governo nel prossimo decreto legge”. 

Il commissario, in una nota, ha anche ricordato che per la ricostruzione pubblica, a partire da quella delle scuole, “il provvedimento appena varato prevede che gli affidamenti di incarichi di progettazione e di esecuzione delle opere sotto la soglia comunitaria (5,350 milioni di euro) siano regolati dalla procedura negoziata, la più celere prevista dal codice degli appalti”. 
I lavori sulle chiese, per importi sotto la soglia comunitaria, “potranno avvenire con le regole della ricostruzione privata e affidamenti diretti, anche degli incarichi di progettazione”. 
Vengono inoltre conferiti più estesi poteri in deroga al commissario straordinario per le opere pubbliche particolarmente complesse, che saranno individuate in un apposito elenco, e per gli interventi nei centri storici dei comuni maggiormente colpiti dal sisma. 

Il decreto “Semplificazione” – viene spiegato ancora dalla struttura commissariale – contiene anche una norma di raccordo tra la legislazione ordinaria e quella speciale sulla ricostruzione, che attribuisce ai cittadini e alle imprese la facoltà di optare, in ogni caso, per la disciplina più semplificata.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!