RICOSTRUZIONE: PIETRUCCI, ”BENE EMICICLO ORA OTTIMIZZARE PATRIMONIO PUBBLICO”

31 Maggio 2016 16:55

L'AQUILA – “La visita di stamattina al cantiere dell’Emiciclo ha messo in evidenza il grande pregio delle soluzioni adottate, le migliorie in preparazione, l’apertura della prestigiosa sede a un maggior contatto con il centro e la città. Ringrazio personalmente i progettisti e le imprese che stanno operando con solerzia e il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio“.

Così in una nota il consigliere regionale del Pd Pierpaolo Pietrucci.

“È un altro tassello del patrimonio immobiliare pubblico di cui presto si gioverà L’Aquila, una notizia eccellente, che giunge assieme ad altre che riguardano altre opere e altre strutture del cuore del capoluogo. La ricostruzione del patrimonio immobiliare pubblico va considerata in senso strategico, al pari di quella privata. Da circa un anno, e per la prima volta nella storia della Regione Abruzzo, ho avviato un tavolo di ricognizione e confronto con tutte le pubbliche amministrazioni presenti sul territorio proprio nella sede del Consiglio regionale. Un lavoro che sta dando frutti interessanti, che sto conducendo assieme al sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, in sinergia con il vicepresidente della Regione Giovanni Lolli e con il supporto del dirigente Paolo Costanzi“.





“Cosa è emerso sinora? Che esiste, più di quanto possiamo immaginare, un enorme patrimonio immobiliare pubblico che L’Aquila può mettere a disposizione e valorizzare. Si può ottenere un grande risparmio di spesa dal fare sistema e dallo scambio di informazioni, a cominciare dalla localizzazione delle strutture, riducendo significativamente le risorse utilizzate per i fitti passivi per le sedi delle amministrazioni,  sia dello Stato che della Regione. Non occorre acquistare o affittare nuove sedi e strutture, il capoluogo, con un lavoro di squadra, può riuscire a fare fronte alle esigenze”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!