RICOSTRUZIONE: PRONTO SOCCORSO ‘SKY’, STRUTTURA UNICA IN ABRUZZO

7 Aprile 2012 14:39

L'Aquila - Gallerie Fotografiche

L’AQUILA – Il Pronto soccorso Pediatrico dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila, realizzato in tempi da record con i fondi raccolti dall’iniziativa “Sky per l’Abruzzo”, a meno di due anni dalla sua apertura è diventato un centro di riferimento importante non solo per L’Aquila e provincia, ma per tutta la regione.

Si tratta di una struttura modello, unica in Abruzzo, dotata di apparecchiature all’avanguardia, il cui personale altamente professionale ha già assistito migliaia di piccoli pazienti.

A dimostrazione di come, grazie alla solidarietà di molti e alla scelta di puntare su progetti concreti che abbiano un impatto reale sulla vita delle comunità interessate, si possa ricostruire e fare eccellenza anche a partire dalla peggiore delle tragedie.    

LA RACCOLTA FONDI





Il 25 luglio 2009, a pochi mesi dal terremoto che aveva sconvolto L’Aquila e molti paesi della provincia, Sky Italia annuncia la scelta di destinare i 2.179.405,52 euro della raccolta fondi “Sky per l’Abruzzo” (versamenti volontari e fondi donati da Sky) al progetto “Un Soccorso alle Piccole Aquile”, ovvero alla creazione di un Pronto Soccorso Pediatrico presso l’Ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Il 25 ottobre 2009, la somma raccolta è consegnata al presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, nella sua qualità di commissario delegato per la ricostruzione, nel corso di una cerimonia tenuta all’Aquila presso l’ospedale San Salvatore.

I LAVORI DI REALIZZAZIONE

I lavori di realizzazione, che coinvolgono 30 operai di ditte locali, cominciano nel gennaio 2010 e sono portati a termine in tre mesi. Il 15 aprile 2010 la struttura è consegnata alla cittadinanza.

La cerimonia di inaugurazione ha avuto luogo il 6 maggio 2010 alla presenza del direttore Generale dell’ASL di Avezzano, Sulmona e L’Aquila, Giancarlo Silveri, dell’Amministratore Delegato di Sky Italia, Tom Mockridge, del sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, del presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi e di tutte le autorità locali.





LA STRUTTURA

Il Pronto Soccorso Pediatrico si estende su 500 metri quadrati complessivi, sottoposti a ristrutturazione e consolidamento antisismico, per accogliere 4 posti letto, una sala medicazione e un Reparto di osservazione breve, aperto 24 ore su 24, dove è possibile effettuare controlli clinici, accertamenti e terapie senza necessità di ospedalizzazione.

Il personale impiegato nel progetto consta di tre medici, quattro infermieri e un coordinatore, integrati dal personale medico e paramedico del reparto di pediatria dell’Ospedale San Salvatore.

La struttura, presentata come modello di progettazione sanitaria al convegno Internazionale “L’Ospedale del Terzo Millennio” (novembre 2010), a 18 mesi dall’inizio dell’attività (dicembre 2011) ha assistito oltre 10.500 piccoli pazienti, di cui oltre 6.000 in codice Giallo, ed è diventato un centro di riferimento interregionale.  

La struttura è sotto la responsabilità della dottoressa Sandra Di Fabio, direttore del dipartimento Materno infantile del San Salvatore.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: