RIGOPIANO, PADRE VITTIMA: “‘PERCENUTALI’ VALANGA RIPORTANO A SENTENZA L’AQUILA, SIAMO PREOCCUPATI”

9 Novembre 2022 12:47

Pescara - Cronaca

PESCARA – “Ci siamo sentiti dire che ‘non sarebbe possibile escludere’ l’incidenza del terremoto sulla valanga, e così si può parlare di percentuali: questo discorso delle percentuali non ci è piaciuto affatto, perché ci riporta alla sentenza choc dell’Aquila”.

Lo ha detto a margine dell’udienza su Rigopiano Marcello Martella, padre di una delle 29 vittime della valanga del 18 gennaio 2017.

In aula prosegue l’ascolto dei consulenti del Politecnico di Milano Daniele Bocchiola, Giovanni Menduni, Claudio Di Prisco e Marco Di Prisco che hanno scritto una corposa perizia per i giudici di Pescara.

“Ci siamo anche sentiti dire che la strada per Rigopiano sarebbe dovuta essere pulita, che la provincia avrebbe potuto chiamare l’Anas ecc., ma tutte queste cose le sappiamo già, c’è stata una catena di errori e ce lo confermano 4 esperti. Certo è che criteri e percentuali ci riportano all’Aquila e questo ci preoccupa”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: