RIGOPIANO: PORTO’ FIORI PER FIGLIO IN AREA SEQUESTRATA, MULTATO PAPA’ FENIELLO

9 Gennaio 2019 12:11

PESCARA – Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Pescara Elio Bongrazio, ha condannato Alessio Feniello al pagamento di un'ammenda di 4.550 euro.

La responsabilità dell'uomo, papà di Stefano, vittima della valanga che nel gennaio 2017 travolse l'hotel Rigopiano, è quella di aver violato l'area sottoposta a sequestro nel comune di Farindola (Pescara) per andare a portare un mazzo di fiori in memoria del giovane.





Come si legge nella condanna, svelata da ilpescara, la colpa di Feniello è stata quella di “introdursi abusivamente e permanendovi nonostante ripetute diffide e inviti ad uscirne rivoltigli da appartenti alle forze dell'ordine addetti alla vigilanza del sito”.

Feniello ha mostrato la sua rabbia e incredulità per questa condanna con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook minacciando che non pagherà e di essere pronto a subire 2 mesi di reclusione.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!