RIMOSSI DA NUOVA ACROPOLI 580KG DI PLASTICA, VETRO E RIFIUTI INGOMBRANTI DA PIAZZA D’ARMI ALL’AQUILA

5 Marzo 2024 09:54

L'Aquila - AbruzzoGreen

L’AQUILA – Un totale 580 Kg. tra plastica, vetro e mozziconi di sigaretta, ma anche di rifiuti ingombranti,  è il risultato della 1^ giornata di Ecologia Attiva del 2024 organizzata domenica 3 marzo da Nuova Acropoli, nell’ambito del progetto: “La città X la città”.

L’intervento ha riguardato l’area del mercato di Piazza d’Armi ed il vicino skate park, ed ha visto impegnati trenta volontari di Nuova Acropoli e anche alcuni cittadini che si sono uniti per dare il proprio contributo per ripulire dai rifiuti gli spazi pubblici che frequentano ogni giorno.





I volontari hanno anche coinvolto i bambini in giochi a tema ecologico, per imparare, divertendosi, che ognuno può fare qualcosa di buono per gli altri e la natura. Infine, c’è stato anche un piccolo angolo di cultura naturalistica, attraverso il riconoscimento di alcune delle essenze arboree e erbacee più diffuse, grazie alla presenza di due erbari.

“La città X la città” è un progetto che Nuova Acropoli porta avanti da diversi anni, con il patrocinio del Comune, per promuovere una coscienza civica di responsabilità e  partecipazione, attraverso il coinvolgimento dei cittadini nella cura e nella pulizia di strade e spazi verdi urbani.

L’Ecologia Attiva proposta da Nuova Acropoli, attraverso questi ed altri interventi, vuole essere innanzitutto una ecologia per l’uomo, dove l’egoismo e l’indifferenza rappresentano i rifiuti di cui liberarsi per costruire insieme un mondo più etico e pulito, quello in cui vogliamo vivere e far crescere i nostri figli. Questa è la Filosofia Attiva che Nuova Acropoli propone attraverso le sue iniziative ed i suoi corsi: un invito a fare il primo passo per rendere il mondo un posto migliore, partendo però prima da noi stessi! La prossima iniziativa di ecologia attiva si terrà sabato 20 aprile, presso il Parco del Castello, in occasione della Giornata Mondiale della Terra.





 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: