ROCCA SAN GIOVANNI, APPROVATO PRIMO BILANCIO DI PREVISIONE DELL’AMMINISTRAZIONE CARAVAGGIO

7 Maggio 2022 09:47

ROCCAS AN GIOVANNI –  L’amministrazione comunale di Rocca San Giovanni (Chieti), insediatasi alla fine dello scorso anno, con a capo il sindaco Fabio Caravaggio, ha approvato in queste ore il primo bilancio di previsione. Con tre milioni di euro complessivi di investimenti.

“Questo è il nostro primo banco di prova, per noi e nei confronti dell’intera cittadinanza – commenta il primo cittadino – è la dimostrazione dell’impegno preso con il nostro paese”.

Nel piano triennale – 2022/2024 – dei lavori pubblici sono stati inseriti tutti i bandi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) ai quali il Comune ha preso parte finora. Tra gli interventi previsti il rifacimento della palestra comunale, il progetto sull’attrattività dei borghi e la messa in sicurezza della pinetina di Vallevò in seguito all’incendio dell’estate scorsa.

Investimenti, questi, che sono stati programmati nel lungo periodo e che  ammontano a due milioni di euro. Ai quali vanno aggiunti i progetti Pnnr in collaborazione con altri enti: uno di rigenerazione urbana con i Comuni del comprensorio e l’altro, con il Patto Territoriale Sangro Aventino, che riguarda la realizzazione dello Smart parking nell’area La Foce. In totale tre milioni di euro di investimenti.

Allo stesso tempo sono state sospese quelle opere pubbliche programmate in passato che non avevano alcuna copertura finanziaria o alle quali mancava uno studio di fattibilità approvato.

Nel breve termine invece sono previsti interventi quali la conclusione dei lavori di riqualificazione del palazzo comunale e il rifacimento dell’asfalto su alcune strade comunali, questo anche grazie ai fondi previsti dalla Legge 234 del 2021.

Il bilancio di previsione, approvato con relativo documento unico di programmazione, tocca poi la situazione contabile dell’ente e prevede delle azioni volte a migliorare la condizione economico finanziaria, soprattutto in risposta alla segnalazione della Corte dei conti, pervenuta al Comune all’inizio del 2021.

“Abbiamo messo in atto provvedimenti seri, così come chiesto dall’istanza – spiega il sindaco Fabio Caravaggio – ovvero la riduzione dell’indebitamento dell’ente che passerà da un milione e 200mila euro a 600 mila euro entro il 2024, l’azzeramento del ricorso all’anticipazione di tesoreria e la riduzione progressiva dei livelli di disavanzo che è passato da meno 900mila euro di due anni fa agli attuali meno 480mila euro. Mi sembra un bel risultato per un’amministrazione da poco insediata”.

“Allo stesso tempo esprimo grande rammarico per il voto contrario al bilancio di una parte dell’opposizione – aggiunge – che ha accusato la nostra amministrazione di mancato coraggio. Beh io credo che il coraggio manchi a chi resta fermo sulle proprie posizioni, solo per partito preso, in modo strumentale e superficiale, esprimendo voto contrario a prescindere, cercando di creare sterili polemiche solo perché incapace di presentare alcuna proposta ammissibile, il tutto a discapito della collettività”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: