RUGBY L’AQUILA: CONVINCENTE VITTORIA A ROMA CONTRO LA PRIMAVERA NELL’ANDATA DI SEMIFINALE

12 Dicembre 2021 17:49

L’AQUILA – Convincente seppur sofferta affermazione per la Rugby L’Aquila che torna vittoriosa da Roma contro la Primavera Rugby con il punteggio di 13 a 15, nella partita di andata della semifinale del torneo a eliminazione diretta della serie C, valevole per la qualificazione al torneo interregionale. Il ritorno si disputerà allo stadio Tommaso Fattori dell’Aquila domenica prossima 19 dicembre.

Partita dai due volti che ha visto la formazione aquilana esprimere concretezza e solidità in un primo tempo dominato soprattutto nelle fasi statiche e successivamente perdere qualche certezza nel secondo tempo, complice anche una squadra di casa mai realmente messa sotto dai giovani ragazzi del presidente Mauro Scopano, amministratore dell’Aterno gas &power e che ha come head coach Massimo Di Marco.

La partita si apre con qualche errore di handling da ambo le parti e la Rugby L’Aquila che cerca fiducia e solidità esprimendo qualità con due belle mischie ordinate, successivamente sugli sviluppi di una buona touche nei 22 metri avversari Carlo Cerasoli comanda un ottimo drive e segna indisturbato. Francesco D’Antonio non trasforma.

La Primavera nonostante la segnatura appena subita appare subito pericolosa e si propone in attacco guadagnando una touche a cinque metri su cui la difesa aquilana non appare particolarmente decisa, i ripetuti tentativi di attacco vanno però a scontrarsi con una difesa ospite in crescendo, con Matteo Alloggia e Luca Niro che placcano praticamente sulla linea di meta. Ogni errore gialloblù coincide con una mischia chiusa che vede quasi sempre gli aquilani sugli scudi, in particolare la prima linea con Gigi Milani, Alloggia e Alessio di Febo, mai in difficoltà sia su introduzione propria che avversaria.

Intorno 23′ lungo ping-pong tattico con calci di spostamento da entrambe le parti quando Lorenzo Pupi raccoglie ottimamente un pallone al volo, avanza navigando tra la difesa e serve Simone Petrolati che segna in posizione angolata. D’Antonio sbaglia ancora la trasformazione. Punteggio 10 a 0.

Al 30′ altro lampo aquilano con Lorenzo Fiore che ruba una rimessa laterale, successivo drive aquilano avanzante che vede la primavera commettere numerosi falli. L’arbitro decreta la punizione per gli aquilani, errore in touche e nulla di fatto. E’ un momento del match in cui sembra che la Primavera sia ormai doma e con poche idee. Ennesima mischia avanzante aquilana, Cerasoli riparte e segna per il 15 a 0. Pupi sbaglia la trasformazione.
Successivamente gli aquilani commettono un tenuto a terra e la Primavera che segna i suoi primi punti del match, al 35′ siamo 3 a 15.

Dopo lunghi e prolungati pick and go aquilani la Primavera sembra essere cresciuta in difesa, nell’efficacia e nell’atteggiamento ma la Rugby L’Aquila ha lo stesso l’occasione per trovare quel punto di bonus che (purtroppo) non arriverà fino a fine gara: meta annullata a Lorenzo Pupi poiché viene ritenuto in avanti l’ultimo passaggio effettuato in suo favore da Simone Petrolati.

Squadre che vanno rapidamente negli spogliatoi e partita che riparte con tutt’altro ritmo da parte della formazione di casa: la Primavera infatti trova la meta (trasformata) al 5′ del secondo tempo, su un azione in prima fase che vede uno svarione di tutta la difesa aquilana. 10 a 15.

Nel secondo tempo non sono mancate le occasioni per la Rugby L’Aquila così come sono stati tanti i momenti in cui la Primavera ha mostrato di poter riportare il match in suo possesso; molte volte la mischia aquilana è sembrata in difficoltà, complice anche l’uscita dal campo di elementi di assoluta solidità come Luigi Milani e Alessio Di Febo. Formazione di casa molto efficace nell’addormentare il match con numerosi falli che hanno spesso spento le possibilità del drive aquilano, che dopo i primi minuti di ambientamento da parte dei giocatori rientrati dalla panchina (Alessandro Pattuglia, Gregorio Alfonsetti, Umberto Testone, Andrea Mastrantonio) sembrava aver ritrovato un abbrivio positivo. Arbitro in più di un occasione sente la necessità di riportare calma e serenità in un campo che si stava pian piano riscaldando. Primavera poi pericolosissima sul finale di partita dopo aver trovato con la punizione il 13 a 15 ma i ragazzi aquilani hanno saputo tenere serrate le fila e riportano meritatamente a casa la vittoria.

foto di Andrea Iezzi

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: