SALONE RICOSTRUZIONE: AL VIA LABORATORIO URBANO DI SOSTENIBILITA’

3 Aprile 2014 16:36

L'AQUILA – Un luogo informale aperto e stimolante in cui condividere esperienze e modelli di intervento di una ricostruzione intelligente, ecologica e sicura, che nei prossimi mesi vedrà protagonisti amministratori pubblici, imprenditori, associazioni di cittadini e di categoria, architetti, urbanisti, esperti e docenti di tematiche energetiche e ambientali.

Questo vuole essere il Laboratorio urbano permanente per la sostenibilità, che inizierà il suo percorso il prossimo venerdì 4 aprile alle ore 15 presso la Sala Munari all’interno del Salone della Ricostruzione a L’Aquila.

Promotore dell’iniziativa è il Polo di Innovazione dell'Edilizia Sostenibile della Regione Abruzzo, realtà che aggrega già 70 soggetti tra cui imprese, Università, centri di ricerca regionali e nazionali.

Parteciperanno al dibattito Domenico Tronca, presidente del Poloedilizia, Alfredo Castiglione, vice presidente della Regione Abruzzo, Dante Galeota, dell’Università dell’Aquila, Mauro Chilante del Cnr-Itc dell’Aquila, Giuseppe Cetrullo, presidente di Abruzzo Sviluppo, Paolo Teti, amministratore delegato di Ancitel.






Inoltre gli attori locali attivi nel dibattito della ricostruzione sostenibile presenteranno casi e proposte: Ezio Rainaldi, Confindustria; Sante Achille, ordine degli ingegneri; Alfonso Marcozzi e Antonio Ortensi : “il BIM – Building Information Modeling”; Sara Vegni, Action Aid: “A scuola di ricostruzione”; Walter Cavalieri, Policentrica: “Il valore del dissenso”; Maura Scarcella, LA_Q Architetuttura: “il Progetto Unitario di via XX Settembre”. Partecipano al dibattito: Alberto Bazzucchi e Giancarlo Gentilucci.

Conclude i lavori l’assessore ai lavori pubblici del Comune dell’Aquila Alfredo Moroni, delegato alla Smart City.

Presenta il Laboratorio e coordina i lavori Paolo Tella, consigliere del Polo di Innovazione delegato per L’Aquila, presidente del Consorzio L’Aquila 2009.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!