SALUTE E BENESSERE DEL FEGATO: TUTTI I CONSIGLI

11 Novembre 2021 20:07

Italia: Sanità

Che stile di vita adottare e quali integratori assumere? I segreti e i consigli per mantenere in ottima salute il nostro fegato

Il fegato è uno degli organi più importanti dell’organismo, fondamentale per il metabolismo umano. Questa ghiandola, la più grande del nostro corpo, svolge molte funzioni utili alla digestione degli alimenti ma anche alla difesa dell’organismo e all’eliminazione di sostanze tossiche e, per questo, non va trascurata. Il fegato, infatti, lavora costantemente: è responsabile del filtraggio delle tossine presenti nel sangue, oltre che del bilanciamento di macro e micronutrienti e della regolazione degli ormoni. Anche quando smette di funzionare correttamente, potresti non accorgerti di nulla fuori dall’ordinario e non rilevare in un primo momento alcun sintomo. Tuttavia, eventuali problemi possono progredire fino ad evolversi in situazioni cliniche piuttosto pericolose, come un’insufficienza epatica.

Dunque, come prendersi cura del proprio fegato? Gli esperti suggeriscono una serie di consigli ed accorgimenti da mettere in pratica nella vita di tutti i giorni. Innanzitutto, disintossicare questa grossa ghiandola con l’alimentazione e gli integratori può essere un buon metodo per riguadagnare salute, dimensioni e funzionalità epatiche. Gli aspetti nutrizionali che incidono negativamente sulla salute del fegato sono legati alla qualità, alla quantità ed alla composizione degli alimenti; l’eccesso di grassi saturi, carboidrati (soprattutto semplici e raffinati), alcol etilico o l’eccesso calorico complessivo determinano l’ingrossamento del fegato per steatosi grassa. È quindi necessario valutare bene l’apporto energetico, ridurre l’alcool e calibrare l’apporto di lipidi e carboidrati.

La salute del fegato, però, è garantita anche da tutta una serie di integratori. Un ruolo fondamentale nella prevenzione dello stress ossidativo la svolgono gli antiossidanti, ovvero tutte le sostanze in grado di neutralizzare l’azione dei radicali liberi: vitamina C e vitamina E sono due esempi di antiossidanti che devono essere introdotti con l’alimentazione. Altri tipi di integratori possono essere il Liofilizzato di fegato, quelli a base di Te Verde, di Cardo mariano che contiene la silimarina, sostanza che svolge un effetto protettivo contro diversi tipi di tossine chimiche, protegge il fegato da eventuali danni e aiuta la rigenerazione delle cellule epatiche danneggiate, o ancora quelli a base di Tarassaco, che ha proprietà purificanti e disintossicanti per il fegato, possiede anche qualità ipo-colesterolemizzanti, o di Carciofo, che contengono una sostanza, la cinarina, capace di aumentare il flusso biliare.

Alla luce di quanto detto, è quindi opportuno seguire questi consigli, assumere gli integratori più adatti e consultare uno specialista se necessario. La salute del fegato, infatti, è uno specchio importantissimo e molto sensibile della salute generale.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: