CONVOCAZIONE URGENTE A PESCARA PER ESAMINARE LE CONTRODEDUZIONI PRESENTATE DAL MANAGER DOPO LA BOCCIATURA DEL SUO OPERATO NELLA VERIFICA. RISCHIO RISARCIMENTO PER L’ENTE.

SANITA’: LA REGIONE CACCIA DG ASL PESCARA, CASO MANCINI IN GIUNTA STRAORDINARIA

19 Settembre 2019 00:12

L’AQUILA – La Giunta regionale, convocata in via urgente domattina nella sede pescarese della Regione di piazza Unione, delibererà la decadenza del manager Asl di Pescara, Armando Mancini.

Non ritenute sufficienti per la sua “salvezza”, dunque, le controdeduzioni che il direttore generale aveva presentato dopo la bocciatura del suo operato sancita dal Nucleo di valutazione regionale.

Secondo quanto si è appreso, il medico pescarese presenterà una richiesta di risarcimenti danni.

Mancini, il cui contratto quinquennale stipulato con l’amministrazione regionale di centrosinistra guidata dal governatore, Luciano D’Alfonso, ora senatore del Pd, sarebbe scaduto nel 2021, doveva centrare, nella valutazione intermedia, 20 obiettivi per i quali occorre avere un voto complessivo pari a 120, al di sotto del quale il contratto viene rescisso.






Dopo aver superato la prima verifica avvenuta nel 2017, diciotto mesi dopo l'inizio la sua esperienza professionale al vertice della asl pescarese, è stato bocciato nella seconda verifica prevista nei successivi 18 mesi.

In base alla valutazione avviata a marzo, per Mancini l'esito è stato inferiore a 110 punti, e in uno dei target principali, “salute e all'assistenza”, è stato di appena 70. Il manager ha provato a resistere presentando delle controdeduzioni. L’esito dell’esame delle stesse approderà oggi in giunta, ma è scontato che non saranno accettate. Formalizzata la decadenza, si aprirà la procedura per l’individuazione del nuovo direttore generale.

È probabile che questo procedimento con il lancio del bando vada di pari passo con quello necessario per l’Asl di Teramo, da cui è andato via Roberto Fagnano, nuovo direttore del dipartimento Salute della Regione.

Va ricordato che solo pochi giorni fa sono stati ufficialmente nominati, con delibera di giunta, gli altri due manager vacanti: Roberto Testa all’Aquila e Thomas Schael a Chieti. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!