SARDINE A ROMA: ”SIAMO I PARTIGIANI DEL 2020, ABROGARE DECRETI SICUREZZA”

14 Dicembre 2019 17:01

ROMA – “Siamo i partigiani del 2020, dobbiamo resistere. Non possiamo farci portare via la nostra Costituzione e la nostra Europa, che deve mettere al centro l'uomo”.

Così l'eurodeputato Pd Pietro Bartolo dal palco delle Sardine in piazza San Giovanni a Roma. Dall'ex medico dei migranti a Lampedusa un intervento incentrato in gran parte sui diritti dei migranti e la richiesta di cancellare i decreti sicurezza, “delle leggi vergognose che non ci sono in nessun'altra parte del mondo”, dice Bartolo.

“Ripensare i decreti sicurezza”, chiede Mattia Santori dal palco elencando “le proposte” del movimento.






Una parte della piazza rumoreggia e allora il leader bolognese si corregge “va bene: abrogare i decreti sicurezza”.

Tra le altre richieste “chi è eletto faccia politica nelle sedi proprie e non stia sempre in campagna elettorale”, “chi è ministro comunichi solo per canali istituzionali”, la politica sia trasparente nell'uso delle risorse sui social, “la stampa traduca le informazioni in messaggi fedeli ai fatti”, “la violenza sia esclusa dalla politica nei toni e nei contenuti e quella verbale sia equiparata a quella fisica”.

Dopo aver intonato “Bella Ciao”, i manifestanti hanno cantato anche l'Inno di Mameli. Tra coloro che hanno intonato l'inno d'Italia anche Susanna Camusso. I manifestanti si sono passati di mano in mano un lungo telo blu che ha attraversato, sovrastandola, la piazza.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: