SCHIACCIATO DA MACCHINARIO, GRAVE RAGAZZO DI CANISTRO

13 Luglio 2010 18:55

L'Aquila - Cronaca

ORICOLA – Un giovane di Canistro (L’Aquila), Giacomo Cesareo di 22 anni , è stato schiacciato da un macchinario nella fabbrica in cui lavora.

È accaduto ieri, intorno alle 18 .30, nello stabilimento della Coca Cola di Oricola (L’Aquila), dove il ragazzo lavorava da due mesi. Fabbrica nota per i suoi sofisticati mezzi di produzione, e per le misure di sicurezza adottate a tutela dei propri lavoratori.

Ma ieri qualcosa non ha funzionato. Giacomo è rimasto schiacciato da una macchina e le sue condizioni sono apparse subito gravi.





L’ambulanza del 118 ha trasportato il giovane all’ospedale di Avezzano (L’Aquila) dove ha subìto un’ operazione, durata circa 5 ore, per interrompere l’emorragia.

La notizia dell’incidente si è subito diffusa a Canistro, dove Giacomo è molto conosciuto. E’ il nipote dell’assessore regionale ai Lavori pubblici, Angelo Di Paolo, ma è anche un noto calciatore del Capistrello, squadra che quest’anno, anche grazie a lui, è salita in Promozione.

“Un ragazzo eccezionale – ha detto il cugino Antonio Moscatelli, vice direttore della squadra di serie D, Canistro – siamo convinti che riuscirà a cavarsela”.
È questo il forte augurio condiviso da tutti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: