SCOMPARSA CELSO CIONI: CAMERA ARDENTE A VILLA GIOIA ALLE 11.30, FUNERALI A COLLEMAGGIO ALLE 15.30

6 Agosto 2020 09:16

L'AQUILA – Dalle 11.30 di oggi, sarà possbile accedere alla camera ardente nell'aula consiliare di Villa Gioia, per l'utlimo saluto a Celso Cioni, storico direttore della Confcommercio strocato da un infarto martedì scorso. Gli ingressi saranno contingentati anche con l'ausilio della Protezione civile, che contribuirà a far mantenere il distanziamento imposto dall'emergenza coronavirus.

A celebrare i funerali, alle 15, a Collemaggio, saranno invece il rettore della Basilica, don Nunzio Spinelli e don Giulio Signora, della parrocchia di San Mario della Torretta.

L'autopsia effettuata ieri ha confermato la morte per infarto.

Celso Cioni lascia la moglie Daniela, due figli, Pierpaolo e Camilla, due nipotini e la sorella Anna Rita.





A lungo direttore della Confcommercio, Cioni era stato anche assessore provinciale e candidato sindaco dell'Aquila dell'Ulivo nel 2002, perdendo contro il candidato del centrodestra Biagio Tempesta. Cioni si era guadagnato nel corso degli anni la stima e l'affetto degli aquilani per le sue battaglie per i commercianti, con proteste eclatanti: nel 2014, si era barricato nella sede della Banca d'Italia, minacciando di darsi fuoco, pur di attirare l'attenzione sulle difficoltà dei commercianti nel post sisma aquilano.

Eclantante anche la sua battaglia per il crocifisso nell'aula consiliare. A maggio 2019, per protestare contro la mancata proroga della restituzione delle tasse ridotte e sospese dopo il sisma, convocò i giornalisti all'alba sotto il balcone della sua abitazione, da dove si calò con una fune per dire che le imprese “erano appese a un filo”.

Lunga la sua militanza nella Confoicommercio, del resto tra i fondatori c'era anche suo nonno. ha fatto ingresso nell'associazione nel 1998, proveniente da una famiglia di storici pasticcieri e panificatori aquilani. E' stato poi funzionario della Cassa di risparmio dell'Aquila, presidente dei Giovani industriali e del Centro turistico Gran Sasso, consigliere comunale per più mandati, dal 1990 al 2007, prima con la Dc poi con la giunta del sindaco del centrosinistra Massimo Cialente, assessore in Provincia con Stefania Pezzopane, ora deputata del Partito democratico.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!