SCOMPARSA LORENA: VERTICE IN PROCURA, PROSEGUONO RICERCHE DOPO SUA TELEFONATA A “CHI L’HA VISTO”

21 Giugno 2022 09:49

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Vertice  ieri in Procura per i minorenni dell’Aquila per fare il punto sulle indagini in corso relative alla scomparsa della 16enne Lorena Giancursio, sparita da sabato 28 maggio dalla casa dei nonni a Gioia dei Marsi.

Non c’è dubbio che Lorena, per fortuna, è viva. E’ sua infatti la voce  della telefonata arrivata alla redazione di “Chi l’ha visto?”, la trasmissione di Rai 2.

“Sto bene, sto con un ragazzo che non è rom, lasciatemi in pace, non voglio tornare”, ha detto la 16enne.

La telefonata è stata fatta ascoltare dai carabinieri al nonno e avrebbe riconosciuto la voce della nipote e poi sono stati attivati i controlli per localizzare il numero del telefono.

Titolare del fascicolo per sottrazione di minore, al momento contro ignoti, è il sostituto procuratore Lorenzo Maria Destro.

La 16enne era andata via senza portare dalla casa dei nonni neppure un capo della sua biancheria. Il cellulare di Lorena risulta sempre spento. Ha smesso di squillare poco tempo dopo il suo allontanamento da casa. Secondo una testimone, l’adolescente che ha fatto perdere le sue tracce, è stata avvistata a Roma, nei pressi del Colosseo. Nei giorni scorsi la sedicenne è stata cercata nel laghetto di Casali d’Aschi. Sommozzatori, carabinieri, vigili del fuoco e volontari della Protezione civile hanno scandagliando il lago con le acque completamente scure e non molto profonde, senza trovare nulla.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: