SCOMPARSA UGO MANTINI: DISPOSTA AUTOPSIA MANAGER AQUILANO, FAMIGLIA VUOLE VERITÀ SU DECESSO

FORSE OGGI ESAME AUTOPTICO SU CORPO ALTO DIRIGENTE DELLA BBC ROMA MORTO DOMENICA SERA A SAN BENEDETTO DEL TRONTO DOVE ERA IN VACANZA CON LA FAMIGLIA. FUNERALI SLITTANO A VENERDI’? 

27 Luglio 2022 09:01

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – I funerali del manager bancario aquilano Ugo Mantini, scomparso domenica sera all’improvviso all’età di 55 anni, non sono stati ancora fissati perché la famiglia vuole vedere chiaro sulla morte, prematura, per una infezione fulminante, del loro caro, un uomo conosciuto e stimato nel settore finanziario abruzzese e nazionale: le esequie sono state rinvitate perché, secondo quanto si è appreso, sul corpo del professionista aquilano, da anni alto dirigente della Banca di credito cooperativo di Roma, è stata disposta l’autopsia che potrebbe essere effettuata nella giornata odierna.

I funerali potrebbero svolgersi venerdì all’Aquila nella Basilica di Collemaggio.

Non è ben chiaro se l’esame autoptico sia stato deciso in seguito ad un esposto alla magistratura presentato dai familiari oppure sia scattata su disposizione dei vertici del nosocomio.

Mantini si sarebbe sentito male nella giornata di domenica a San Benedetto del Tronto, dove era in vacanza con la famiglia, e sarebbe morto poche ore dopo il ricovero all’ospedale del centro marchigiano al confine con l’Abruzzo. Inutili i tentativi di salvare il 55enne aquilano il cui cuore ha cessato di battere nel reparto di rianimazione.

La scomparsa ha provocato dolore e commozione all’Aquila ed incredulità e sconforto nel mondo bancario. Amici e familiari sono sotto shock ma sono intenzionati a conoscere le cause della morte e se ci sono state negligenze da parte dei medici che lo hanno preso in cura.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: