SCRITTE INGIURIOSE CONTRO SEDE CGIL DI ORTONA: “SINDACATO NAZISTA”, TANTI MESSAGGI DI SOLIDARIETA’

30 Gennaio 2023 11:38

Chieti - Cronaca

ORTONA –  Grave atto vandalico nella notte ai danni della sede della Cgil di Ortona.  “Sindacato nazista”, questa la scritta fatta con della vernice spray rossa, comparsa sulla vetrata  della sede di Ortona  del sindacato.
La  scritta è stata fatta con della vernice rossa spray,  con una ‘W’ dentro a un cerchio, riconducibile in astratto a qualche sigla dei no vax.

“Esprimiamo solidarietà e vicinanza alla Cgil, che questa notte ha subito un ennesimo vile attacco, nei confronti della propria sede ad Ortona. Questi episodi di violenza si ripetono in modo preoccupante ed inquietante e chiamano una forte risposta di mobilitazione in difesa delle istituzioni democratiche. Tutta la comunità del Pd è al fianco del sindacato, contro ogni intimidazione e contro ogni squadrismo”. Queste le parole di Daniele Marinelli responsabile regionale organizzativo del Pd.

“Esprimiamo il più totale sdegno nei confronti del vile gesto”  dice Francesco Spina, segretario Cgil di Chieti, “le nostri sedi sono da sempre presidi di democrazia e libertà e quanto accaduto non ha niente a che fare con il dissenso o pensiero critico, ma ci riporta direttamente agli anni più bui della storia del nostro Paese”.





“Tali continui episodi che hanno visto qualche mese fa anche l’affissione di manifesti offensivi innanzi la sede della Cgil Chieti, dimostrano che esiste un tentativo nemmeno tanto velato di voler forse intimidire chi, quotidianamente è a contatto con cittadini, pensionati e lavoratori cercando di dare sempre risposte a problemi sempre più grandi di questa fase storica di crisi economica e sociale”.

“La Cgil continuerà ad essere sempre un luogo dove chi ha bisogno può rivolgersi, pronti a dare la nostra mano e non ci faremo certo intimorire da fatti di questo tipo. Esiste però un sempre più crescente bisogno di vigilanza, controllo e rispetto delle regole democratiche da parte di tutte le istituzioni e delle forze di pubblica sicurezza”.

“Segnali come questi non vanno sottovalutati, per tali ragioni chiediamo a tutte le Istituzioni di mobilitarsi contro il clima di crescente odio immotivato che colpisce in maniera ingiustificata le sedi del sindacato forse anche perché rappresentano luoghi di aggregazione e discussione democratica ci cittadini e lavoratori”.





“Sono vicino e solidale alla Cgil per il nuovo attacco alla sede di Ortona, ma anche allarmato per il susseguirsi di raid che sono espressione del clima politico che si sta instaurando e di una regia unica che unisce i fatti accaduti a Teramo e Pescara per mano di gruppi di sedicenti No-vax. Arrivi una condanna netta da parte delle istituzioni tutte”, così il capogruppo Pd in Consiglio regionale Silvio Paolucci.

“Ora più che mai va sollecitato il dialogo e il coinvolgimento delle parti sociali nelle scelte che riguardano la comunità – incalza Paolucci – Non possiamo restare inerti a registrare i danneggiamenti dei presidi territoriali dei lavoratori. Ora più che mai la politica e le istituzioni devono far sentire la loro voce, mettere in campo iniziative chiare a difesa dei lavoratori e del sindacato”.

Sulla vicenda indagini della Digos della polizia di Stato.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: