SCUOLA ABRUZZO: QUARESIMALE, “SCREENING DECISIVO PER PREVENIRE FOCOLAI”. “OBIETTIVO EVITARE DAD”

10 Gennaio 2022 13:47

Regione: Abruzzo

PESCARA  – “Un giorno importante oggi per l’Abruzzo, per il ritorno a scuola, che sta avvenendo in sicurezza grazie all’aver posticipato la riapertura di due giorni per poter effettuare uno screening anti covid, che ha intercettato ben 2.300 positivi e con adesione al 60%. In questo modo abbiamo fratto fronte a rischio all’esplosione di focolai, agendo sulla prevenzione”.

Ad affermarlo, nell’intervista di Abruzzoweb è l’assessore regionale all’istruzione Pietro Quaresimale, che oggi sta visitando vari  istituti scolastici.

Ieri è stato effettuato lo screening su oltre 93.000 studenti abruzzesi, pari a oltre il 7,5% dell’intera popolazione regionale, consentendo così una ripresa delle lezioni in sicurezza dopo le vacanze natalizie, e sono risultati positivi in 2.356 studenti, il 2,5% del totale.

“Siamo in emergenza sanitaria e l’azione di screening messa in campo dalla Regione stata molto apprezzata dall’ufficio scolastico regionale con cui sono in constante contatto, e da tutti gli operatori della scuola. Un’altra problematica riguarda i numerosi insegnanti positivi e c’è un problema di riferimento del personale a cui si sta cercando di fare fronte.

Afferma infine Quaresimale: “L’obiettivo è quello di evitare la didattica a distanza una estrema ratio, certo, ma che oggettivamente ha dimostrato tutti i suoi limiti e incentivato l’abbandono scolastico. Occorre dunque grande senso di responsabilità: proseguire nello screening e rispettare i protocolli anti-contagio adottati in tutte le scuole. Ma da quello che ho potuto constatare di persona anche oggi nelle mie visite, c’è un grande senso di responsabilità da parte degli alunni che indossano tutti la mascherina ed evitano assembramenti”.

L’INTERVISTA

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: