SCUOLA PACENTRO DELL’ARCHISTAR CUCINELLA: TAR RESPINGE RICORSO EQUILA, LAVORI POSSONO PROCEDERE

17 Ottobre 2020 22:23

PACENTRO – Via libera per la realizzatone  per la realizzazione di un polo scolastico all’avanguardia di Pacentro, in provincia dell’Aquila progettato dall’archistar Mario Cucinella: il Tar dell’Aquila ha respinto il ricorso della società Equila Costruzioni dell’Aquila secondo classificato nel bando di gara del comune da 1,7 milioni contestando l’aggiudicazione al Consorzio Stabile Rennova, anch’essa impresa del capoluogo. A darne notizia il quotidiano on line Il Germe.

L’11 settembre scorso erano partiti i lavori, poi dopo pochi giorni, il 18 settembre, il  Tar ha concesso la sospensiva disponendo lo stop del cantiere, in attesa della decisione.

La gara, gestita dal comune peligno, si è conclusa nel gennaio di quest’anno, in virtù di un ribasso d’asta del 20,13% giudicato da Equila “anomalo”, e viziato anche da “dichiarazioni non veritiere”.





La nuova scuola è una splendida architettura dalla forma circolare che richiama la celebre frase di Munari “la prima cosa che disegna un bambino assomiglia ad un cerchio”, che si inserisce quasi mimetizzandosi nel suggestivo paesaggio appenninico circostante. Una “duna” artificiale circonderà come un anello l’edificio, svelandolo gradualmente alla vista di chi si avvicina lungo il percorso di accesso.

Presenti alla posa della prima pietra, prima del temporaneo stop, Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento Casa Italia, il sindaco di Pacentro, Guido Angelilli, del titolare dell’Ufficio speciale per la ricostruzione dei Comuni del cratere sismico 2009, Raffaello Fico, del direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Antonella Tozza, a celebrare un’opera che è il coronamento di un percorso iniziato cinque anni fa con il coinvolgimento della comunità colpita dal sisma del 2009, con la partecipazione di studenti, insegnanti e genitori, grazie alla collaborazione con ActionAid e l’associazione Viviamolaq.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!