SCUOLE ABRUZZO: SCIOPERO GIORNO DI RIAPERTURA, “VALUTARE RITORNO IL 28”

18 Settembre 2020 10:45

L’AQUILA – “Chiediamo chiarimenti al Governatore Marco Marsilio sulla riapertura delle scuole in Abruzzo prevista per il 24 settembre dopo lo sciopero indetto per tale data”.

Lo scrive, in una nota, Alessandro Carbone, referente comitato Azione di Calenda, che spiega: “Il 24 settembre è il giorno nel quale è prevista la riapertura delle scuole in Abruzzo, ma nello stesso giorno è previsto lo sciopero indetto dai sindacati di base per l’intera giornata del 24 e del 25 settembre e riguarda tutto il mondo della scuola e dell’università: personale dirigente, docente, Ata, Ricerca”.





“Le sigle interessate – Unicobas Scuola e Università, Usb P.I., Cobas Scuola e Cub Scuola Università e Ricerca – lo sciopero potrebbe provocare disagi notevoli, afferma Alessandro Carbone leader regionale di Azione di Calenda, nel caso in cui sia massiccia la partecipazione di docenti, personale Ata, ausiliari, tecnici e amministrativi delle scuole. Cobas, Unicobas e Ubs scioperano anche per l’inaccettabile protocollo di sicurezza e per le immissioni in ruolo flop del ministro Azzolina (solo 25.000 sulle 80.000 previste) e il mancato incremento del personale Ata che lasceranno centinaia di scuole scoperte”.

“Bisognerà capire se in Abruzzo il 24 è il 25 la didattica può essere garantita e quale formula di partecipazione adotteranno i dirigenti di elementari, medie e superiori. Sarebbe auspicabile un chiarimento da parte del governatore Marsilio e se il caso di prorogare l’apertura ufficiale delle scuole in Abruzzo a lunedì 28 settembre, visto che in molti istituti ci saranno diversi problemi organizzativi e logistici”, conclude Carbone.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!