SCUOLE, PROVINCIA PESCARA:”SPAZI PER TUTTI ENTRO 15 GIORNI”

24 Settembre 2020 15:19

PESCARA- Su 17mila studenti degli Istituti superiori di Pescara e provincia che oggi tornano a scuola sono un migliaio quelli che dovranno momentaneamente avviare l’anno scolastico con una didattica a distanza alternata, ma entro un paio di settimane la Provincia li riporterà in aula, in presenza, grazie al nuovo fondo statale che consentirà di prendere immobili in affitto da destinare agli Istituti ancora in sofferenza.

Lo assicura il presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri.

Le possibili soluzioni già individuate: l’Istituto Ipsias ‘Di Marzio-Michetti’ in via Arapietra ha 15 aule disponibili, ne concederà 12 all’Istituto Tecnico ‘Tito Acerbo’ e 3 al Liceo Coreutico MiBe.





Per l’Istituto tecnico ‘Volta’ e per il Liceo Classico ‘D’Annunzio’, spiega Zaffiri, “stiamo valutando altre possibilità e siamo in attesa della valutazione di congruità dei fitti richiesti da parte del Demanio. Ma entro la prima metà di ottobre vogliamo vedere tutti i nostri ragazzi in classe”. Complessivamente la Provincia ha avuto a disposizione 755mila euro per eseguire lavori leggeri, tutti riconsegnati nei tempi previsti; attualmente, quindi, non ci sono cantieri aperti. Le opere realizzate: abbattimento di tramezzature o apertura di vani tra locali contigui per creare aule di dimensioni tali da poter ospitare 25-30 alunni opportunamente distanziati; sistemazione dei controsoffitti; realizzazione di pareti mobili per favorire la flessibilità degli spazi; opere di impermeabilizzazione di solai e terrazzi; adeguamento di impianti elettrici; manutenzione straordinaria degli infissi esterni; ripristino dei servizi igienici; adattamento ad aule didattiche di locali originariamente destinati a laboratori, spazi connettivi, sale conferenze e aula magna; ripristino di laboratori in disuso; realizzazione di infermerie di primo soccorso Covid; piccole opere di tinteggiatura o sistemazione di pavimenti; manutenzione straordinaria degli spazi esterni per l’attività sportiva.

Altri lavori sono previsti per completare l’elenco dei lavori leggeri negli Istituti che non sono rientrati nel primo elenco delle urgenze prioritarie da coprire: Ipsias ‘Di Marzio-Michetti’, demolizione di due tramezzi per realizzare aule più ampie e multifunzionali; realizzazione di un’infermeria Covid-19 al Liceo Marconi; realizzazione di una parete manovrabile insonorizzata nel Liceo Scientifico ‘Galilei’ per allestimento di spazi polifunzionali; rifacimento di una parete e impermeabilizzazione del locale di rimessa delle macchine agricole al ‘Cuppari’ di Alanno; recupero di un’aula al primo piano con impermeabilizzazione di parte del terrazzo e interventi di risanamento igienico di pareti e soffitti; demolizione di un tramezzo per ampliare la stessa aula al ‘Cuppari’ di Villareia di Cepagatti; impermeabilizzazione del fabbricato laboratori del Liceo ‘Mario dei Fiori’ a Penne e il risanamento igienico di 4 aule, con rifacimento servizi igienici, nella scuola media ‘Ritucci’ di Città Sant’Angelo.

“Spazi, questi ultimi – aggiunge Zaffiri – che andranno ad accogliere alcune aule mancanti del liceo ‘Spaventa’, la cui segreteria verrà allestita nella scuola media ‘Giansante’ con interventi extra-Covid che realizzerà sempre la Provincia”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!