”SETTIMANA DELL’AFFRESCO”: AL VIA A TREGLIO FINO AL 5 SETTEMBRE

2 Settembre 2015 18:39

Chieti:

LANCIANO – “Treglio è l'unico centro in Italia dove si può studiare, conoscere, imparare e praticare l'affresco, una tecnica che fa parte della nostra storia ma che non si insegna più neppure nelle accademie”. 

Con queste parole del maestro dell'affresco Vico Calabrò, artista noto a livello internazionale, ha preso il via oggi a Treglio (Chieti) la “Settimana internazionale dell'affresco”, presentata questa mattina in municipio e che andrà avanti fino al prossimo 5 settembre.

“Una rassegna – ha spiegato il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella – che compie 15 anni e che puntiamo ad implementare. Intanto abbiamo creato un laboratorio permanente per i più piccoli, che è stato già frequentato da circa 750 studenti delle elementari e delle medie di tutta la provincia di Chieti. E poi i momenti clou di questa settimana: i bambini hanno realizzato un colorato totem. Sono arrivati artisti da diverse nazioni europee e da varie regioni che creeranno 5 nuove opere che si potranno ammirare poi sui muri e tra le caratteristiche vie del paese. C'è poi un corso sull'affresco, aperto anche ai curiosi. Puntiamo su qualità innovazione ed entusiasmo”. 

“Quindici anni or sono – ha evidenziato Calabrò – Treglio ci ha spalancato le porte ed è iniziata questa splendida avventura insieme. Adesso questo paese è un simbolo, che richiama visitatori da tutto il mondo. Finora, di qui, sono passati artisti di 17 nazioni per 40 affreschi realizzati in totale”.

Antonella D'Addario, presidente dell'associazione Acta, e il vice sindaco, Orlando Bellisario, hanno poi parlato dell'associazione Acta, nata da circa un anno e che sta portando avanti numerose iniziative in quest'ambito, soprattutto “per diffondere la cultura dell'affresco tra i giovanissimi”. 

Durante la “Settimana internazionale dell'affresco” sono previsti altri appuntamenti: quello di stasera, 2 settembre, “Musica arte e poesia”, che si terrà, dalle 18, nei giardini comunali. La serata sarà aperta da un breve saluto del sindaco, Massimiliano Berghella, e dalle note dell'associazione Musica Elegentia Collegium che proporrà “Non c'è niente di più bello di una chitarra, eccetto forse due”. 

Si esibiranno Michela Leone e Francesco Luciani, alla chitarra classica, e Matteo Cicchitti, direttore artistico e musicale della scuola “Elegentia”. Saranno proposti componimenti di Bach e Carulli. I brani musicali saranno intervallati dalla lettura di poesie di 6 autori: Anila Hanxhari, Vito Moretti, Gianni Totaro, Serena Giannico, Marina Ciancetta e Fausto Troilo.

In esposizione anche sculture dell'artista Vito Pancella, scomparso dieci anni fa. Mentre la sera del 5 settembre si terrà lo spettacolo teatrale “La Collina”.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: