SEVEL: FIOM, ”MASSICCIA ADESIONE ALLO SCIOPERO”

16 Novembre 2019 17:17

ATESSA – “Un altro sabato di massiccia adesione dei lavoratori della Sevel allo sciopero”.

Così, in una nota, la Fiom Cgil che aggiunge: “Continuano i segnali che Lavoratrici e Lavoratori mandano alla fabbrica dei record, adesione allo sciopero addirittura in crescita, la Sevel continuerà ad essere distratta? Continuerà a non dar conto alla propria linfa?”.

“Questo grido di allarme – prosegue la nota – non è solo dei lavoratori, ma anche di un intero territorio e di un 'intera regione. Come preannunciato continueremo nel dare sostegno e a fare da volano alle istanze dei lavoratori che abbiamo fatto nostre da tanto tempo: quali sono i reali volumi richiesti? La nuova turnazione è veramente necessaria? Qual è il futuro dello stabilimento Sevel? La fusione con PSA porterà benefici e continuità nei rapporti e nei volumi?”.

“Più si entra nei dettagli giornalistici legati alla fusione di PSA e FCA e più sembra che tale fusione parli francese, specialmente se come sembra, rispetto a un probabile CdA paritario sia il Ceo che il vicepresidente siano destinati a Parigi. Non è possibile che questa operazione avvenga senza che ci sia un confronto con i lavoratori e la loro rappresentanza, non è accettabile il ruolo di osservatore del Governo italiano”.
 
“E' necessario – continua la Fiom – che la Regione Abruzzo convochi un tavolo con azienda e parti sociali come da impegni presi giorni fa sulla stampa, è impensabile non aprire immediatamente un tavolo di confronto per capire quali saranno le prospettive dello stabilimento dei record”.

“La Fiom, fino a quando l’azienda non aprirà un confronto sui volumi produttivi, sugli orari, sul salario e sul futuro dello stabilimento, continuerà a sostenere le ragioni dei lavoratori”, conclude la nota.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: