SI E’ SPENTO UNO DEI “PIONIERI” DELLE ASSICURAZIONI IN ABRUZZO: ADDIO AL NOTO AGENTE ROMANO GLIUBICH

7 Agosto 2022 16:09

Italia - Cronaca

PESCARA – Mondo delle assicurazioni in lutto: si è spento nei giorni scorsi a Pescara Romano Gliubich, aquilano di nascita, uno dei “pionieri” del settore in Abruzzo.

Gliubich, da decenni agente assicuratore prima all’Aquila e poi a Pescara, che nella vita ha lavorato anche nel settore immobiliare, si è spento all’età di 86 anni all’ospedale clinicizzato “Colle dell’Ara” di Chieti.

Ha detto addio alla moglie Maria Grazia e ai due figli Francesco e Raffaella, anch’essi conosciuti e stimati assicuratori pescaresi, oltre al fratello Stefano, ex dipendente comunale aquilano nonché fratello del noto restauratore ed antiquario Marcello Gliubich, padre dell’altrettanto noto restauratore ed antiquario Gianluca.

Come ricorda uno dei nipoti, Paolo Gliubich, agente assicurativo aquilano ed ex tennista, Romano Gliubich aprì un’agenzia a Pescara alla fine degli anni ’60 all’interno dell’allora Galleria River, dopo averne aperta una all’Aquila insieme alla cognata, moglie di Stefano Gliubich, Ida Nigro-Gliubich, diventata una delle più brave e rispettate agenti assicurative del capoluogo abruzzese.

Imprenditore di talento, Romano Gliubich amministrò beni immobili di prestigio in Pescara e altrove. Storico agente della Lloyd Internazionale, incorporata per fusione dalla Milano Assicurazioni a sua volta incorporata in Unipolsai assicurazioni spa, fu anche un ottimo giocatore di tennis (fu iscritto per molto tempo al Circolo Tennis di Pescara) e di bridge.

Tornava periodicamente all’Aquila, sua città natale che portava sempre nel cuore, per salutare i parenti. Le esequie si sono tenute martedì 2 agosto scorso nella chiesa di San Pietro Apostolo, a Pescara.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: