SICUREZZA E PEDAGGI A24-A25, SALVINI: “FELICE DI INCONTRARE SINDACI”

14 Novembre 2022 17:54

Italia - Politica

ROMA – “Appena insediati, abbiamo chiesto alle strutture del Ministero l’aggiornamento sulla situazione della A24-A25. Sarò felice di incontrare i Sindaci di Abruzzo e Lazio, insieme ai quali cercheremo una soluzione ad un problema che si trascina da anni”.

Lo dice il vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, dopo la lettera di più di 100 sindaci abruzzesi e laziali.

“Siamo al governo da meno di un mese e abbiamo già incontrato e ascoltato decine di amministratori locali: l’obiettivo è sbloccare, mettere in sicurezza, far ripartire i lavori ovunque possibile”.

A scrivere al neo ministro ben 116 sindaci abruzzesi e laziali, (l’elenco completo qui di seguito), che hanno rinnovato perentoriamente la richiesta di essere ricevuti e che chiedono con forza “l’adozione di provvedimenti urgenti atti a garantire la sicurezza nei suddetti tratti autostradali e finalizzati alla riduzione dei costi dei pedaggi autostradali della A24 e A25”, e l’esenzione  totale dai pedaggi a favore dei residenti nelle regioni Lazio e Abruzzo, se pendolari per motivi di lavoro, studio, salute.

“Illustrissimo ministro, non avendo ricevuto alcun riscontro alla nota del 27 ottobre  ci troviamo costretti a reiterare la richiesta di un incontro urgente”, hanno scritto sindaci ed amministratori “pur confidando nel rispetto delle fondamentali regole istituzionali che da sempre contraddistinguono il loro operato”, si preparano a tornare a manifestare sin dal prossimo 26 novembre, “per far sentire la loro voce e tutelare gli interessi dei cittadini e dei territori che rappresentano”.

L’autostrada dopo la revoca in danno a Strada dei Parchi, è tornata questa estate allo Stato, gestita dall’Anas.

A seguire la lettera già inviata a Salvini, e che non avrebbe avuto finora riscontro.

LA LETTERA DEI SINDACI DEL 27 OTTOBRE

“Ill.mo Ministro,

i sottoscrittori Sindaci ed Amministratori di Lazio e Abruzzo, sono ad informarLa che, dalla  data del 3 Gennaio 2018 gli stessi si trovano impegnati nella battaglia contro il “caro  pedaggi” e per la sicurezza della Strada dei Parchi A24/A25. Come ogni anno, ovvero da  quando la gestione delle Autostrade Italiane era passata nelle mani di soggetti privati, il 1°  gennaio 2018 i pedaggi autostradali avevano subito un rincaro che sfiorava il  13%, facendo salire la “Strada dei Parchi” sul podio delle autostrade più care d’Italia.

Si  trattava di un salasso oramai insostenibile per le tasche dei cittadini ed incompatibile con il  fragile tessuto sociale e produttivo delle zone più interne e periferiche di questa parte  dell’Italia centrale già duramente colpita dai tragici eventi sismici.

Un territorio da sempre,  in lotta contro lo spopolamento dei centri abitati, l’impoverimento dei redditi delle famiglie  e l’arretramento della competitività delle imprese.

Per questo tanti Sindaci ed Amministratori di Lazio e Abruzzo, divenuti sempre più  numerosi, si sono uniti, promuovendo iniziative, protestando per esprimere tutto il disagio  che gli aumenti riversano sulle migliaia di cittadini da essi rappresentati e ai quali vogliono  dare voce.

Quotidianamente, per lavoro, per mancanza di servizi sanitari, di strutture scolastiche,  migliaia di cittadini sono costretti al pendolarismo autostradale non avendo, in molti casi,  una valida alternativa su rotaie.

Gli interventi degli Amministratori hanno voluto  manifestare anche tutto il disagio e l’amarezza conseguenti all’abbandono e allo scarso  interesse dimostrato dalle Istituzioni Centrali nei confronti di questa problematica.

Da quel lontano 3 Gennaio 2018 ne è passato di tempo, la nostra battaglia ha portato di  fatto al blocco delle tariffe al 31 dicembre 2017, ma la problematica ancora non è stata  risolta definitivamente e la sicurezza delle nostre autostrade non è pienamente garantita.

A ciò si aggiunga che il recente ritorno ad Anas della gestione delle arterie autostradali  A24/A25 ha determinato, di fatto, il venir meno di quella convenzione che è sempre stata  additata come la causa degli ingiustificati ed esorbitanti aumenti tariffari.

Circostanza quest’ultima che ci spinge, ancora con maggiore forza a chiedere la dovuta e  giusta diminuzione delle tariffe.

Per i suddetti motivi, i sottoscrittori Amministratori tornano a formulare le seguenti  richieste:

1. Provvedimenti atti a ridurre i costi dei pedaggi autostradali della A24/A25 con  totale esenzione a favore dei residenti nelle regioni Lazio e Abruzzo pendolari  per motivi di lavoro, studio, salute;

2. immediata creazione di un Tavolo Istituzionale per individuare provvedimenti ed iniziative atti a garantire la sicurezza nei  suddetti tratti autostradali; aprire un confronto sull’intera questione della mobilità generale nelle due  regioni, Lazio e Abruzzo.

I SOTTOSCRITTORI

1. Sindaco di Carsoli – Velia Nazzarro
2. Sindaco di Tivoli – Giuseppe Proietti
3. Sindaco di Cineto Romano – Massimiliano Liani
4. Sindaco di Mandela – Claudio Pettinelli
5. Sindaco di Pisoniano – Enzo Aureli
6. Sindaco di Castelli – Rinaldo Seca
7. Presidente ANCI Abruzzo – Gianguido D’Alberto
8. Presidente ANCI Lazio – Riccardo Varone
9. Sindaco di L’Aquila – Pierluigi Biondi
10. Sindaco di Teramo – Gianguido D’Alberto
11. Sindaco di Ascrea – Riccardo Nini
12. Sindaco di Agosta – Massimiliano Valente
13. Sindaco di Petrella Salto – Gaetano Micaloni
14. Commissario Straordinario VII Comunità Montana Lazio – Gaetano Micaloni
15. Commissario Straordinario IX Comunità Montana del Lazio – Nando Cascioli
16. Commissario Straordinario X Comunità Montana del Lazio – Gina Panci
17. Sindaco di Celano – Settimio Santilli
18. Sindaco di Rocca di Botte – Fernando Marzolini
19. Sindaco di Camerata Nuova – Settimio Liberati
20. Sindaco di Subiaco – Domenico Petrini
21. Sindaco di Arcinazzo Romano – Luca Marocchi
22. Sindaco di Ciciliano – Massimiliano Calore
23. Sindaco di Lecce nei Marsi – Augusto Barile
24. Sindaco di Castel Madama – Michele Nonni
25. Sindaco di Aielli – Enzo Di Natale
26. Sindaco di Anticoli Corrado – Francesco De Angelis
27. Sindaco di Vicovaro – Fiorenzo De Simone
28. Sindaco di Paganico Sabino – Danilo D’Ignazi
29. Sindaco di Sambuci – Francesco Napoleoni
30. Sindaco di Pescina – Mirko Zauri
31. Sindaco di Collalto Sabino – Maria Pia Mercuri
32. Sindaco di Licenza – Ilaria Passacantilli
33. Sindaco di Riofreddo – Palma Giancarlo
34. Sindaco di Oricola – Antonio Paraninfi
35. Sindaco di Pereto – Giacinto Sciò
36. Sindaco di Sante Marie – Lorenzo Berardinetti
37. Sindaco di Civitella Roveto – Pierluigi Oddi
38. Sindaco di Canistro – Gianmaria Vitale
39. Sindaco di Magliano dei Marsi – Pasqualino Di Cristofano
40. Sindaco di Scurcola Marsicana – De Simone Nicola
41. Sindaco di Pescorocchiano – Ilaria Gatti
42. Sindaco di Vivaro Romano – Beatrice Sforza
43. Sindaco di Collegiove – Domenico Manzocchi
44. Sindaco di Nespolo – Luigino Cavallari
45. Sindaco di Roviano – Mattia Folgori
46. Sindaco di Vallinfreda – Filippo Sturabotti
47. Sindaco di Arsoli – Gabriele Caucci
48. Sindaco di Tagliacozzo – Vincenzo Giovagnorio
49. Sindaco di Colle di Tora – Otello Loreti
50. Sindaco di Borgorose – Mariano Calisse
51. Sindaco di Gerano – Danilo Felici
52. Sindaco di Casape – Mariani Marco
53. Sindaco di Avezzano – Giovanni Di Pangrazio
54. Sindaco di Rocca S. Stefano – Sandro Runieri
55. Sindaco di S. Vito Romano – Maurizio Pasquali
56. Sindaco di Cerreto Laziale – Gina Panci
57. Sindaco di Vallepietra – Flavio De Santis
58. Sindaco di Rocca Canterano – Fulvio Proietti
59. Sindaco di Roccagiovine – Marco Bernardi
60. Sindaco di Roiate – Antonio Proietti
61. Sindaco di Balsorano – Antonella Buffone
62. Sindaco di Varco Sabino – Gabriele Maglioni
63. Sindaco di Concerviano – Pierluigi Buzzi
64. Sindaco di Marcetelli – Daniele Raimondi
65. Sindaco di Fiamignano – Filippo Lucentini
66. Sindaco di San Benedetto dei Marsi – Quirino D’Orazio
67. Sindaco di Antrodoco – Alberto Guerrieri
68. Sindaco di Marano Equo – Franco Tozzi
69. Sindaco di Colledara – Emanuele Tiberi
70. Sindaco di Acciano – Fabio Camilli
71. Sindaco di Fossa – Fabrizio Boccabella
72. Sindaco di Castel di Ieri – Fernando Fabrizio
73. Sindaco di Barisciano – Fabrizio D’Alessandro
74. Sindaco di Tornimparte – Giammario Fiori
75. Sindaco di Cagnano Amiterno – Iside Di Martino
76. Sindaco di Molina Aterno – Luigi Fasciani
77. Sindaco di Scoppito – Loreto Lombardi
78. Sindaco di Gagliano Aterno – Luca Santilli
79. Sindaco di Bellegra – Flavio Cera
80. Sindaco di Castelvecchio Subequo – Marisa Valeri
81. Sindaco di S. Demetrio né Vestini – Antonio Di Bartolomeo
82. Sindaco di Marcellina – Alessandro Lundini
83. Sindaco di Percile – Claudio Giustini
84. Sindaco di Palombara Sabina – Alessandro Palombi
85. Sindaco di Cervara di Roma – Adriano Alivernini
86. Sindaco di Castel Castagna – Rosanna De Antoniis
87. Sindaco di Isola del Gran Sasso – Andrea Ianni
88. Sindaco di Sulmona – Gianfranco Di Piero
89. Sindaco di Prezza – Marianna Scoccia
90. Sindaco di Capistrello – Francesco Ciciotti
91. Sindaco di Ovindoli – Angelo Ciminelli
92. Sindaco di Anversa – Gianni Di Cesare
93. Sindaco di Pacentro – Guido Angelilli
94. Sindaco di Campo di Giove – Giovanni Di Mascio
95. Sindaco di Cansano – Mario Ciampaglione
96. Sindaco di Cocullo – Sandro Chiocchio
97. Sindaco di Bugnara – Giuseppe Lo Stracco
98. Sindaco di Pettorano – Antonio Carrara
99. Sindaco di Roccacasale – Enrico Pace
100. Sindaco di Pratola Peligna – Antonella Di Nino
101. Sindaco di Raiano – Marco Moca
102. Sindaco di Corfinio – Romeo Contestabile
103. Sindaco di Vittorito – Carmine Presutti
104. Sindaco di Villalago – Fernando Gatta
105. Sindaco di Scanno – Giovanni Mastrogiovanni
106. Sindaco di Goriano – Rodolfo Marganelli
107. Sindaco di Secinaro – Noemi Silveri
108. Sindaco di Tossicia – Emanuela Rispoli
109. Sindaco di Ortona dei Marsi – Giuseppe Buccella
110. Sindaco di San Polo dei Cavalieri – Simone Mozzetta
111. Presidente Ali Abruzzo – Giacomo Carnicelli
112. Sindaco Civita d’Antino – Sara Cicchinelli
113. Sindaco di Guidonia Montecelio – Mauro Lombardo
114. Sindaco Turania – Roberto Proietti
115. Sindaco di Poli – Federico Mariani
116. Sindaco di San Gregorio da Sassola – Gianni Loreto Colagrossi

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©
  1. A24-A25: SICUREZZA E STOP PEDAGGI PER PENDOLARI, SINDACI SOLLECITANO INCONTRO CON SALVINI
    L'AQUILA - "Illustrissimo ministro, non avendo ricevuto alcun riscontro alla nota del 27 ottobre  ci troviamo costretti a reiterare la richiesta di u...

Ti potrebbe interessare: