SISMA 2009: ANASTASIO NUOVO COORDINATORE SINDACI, GIORGI VICE. VOTO COMPATTO MA SPACCATURA NEL PD

7 Settembre 2021 00:41

L'Aquila: Politica

L’AQUILA – Il sindaco di Pizzoli, Gianni Anastasio, esponente del Pd di professione ingegnere, è stato eletto coordinatore dei sindaci del cratere del sisma 2009. Il primo cittadino di Montereale, Massimiliano Giorgi, in quota al centrodestra, è il nuovo vice coordinatore.

Lo ha deciso l’assemblea in serata a conclusione di giorni convulsi e caratterizzati da polemiche, in particolare a causa di una profonda spaccatura che si è determinata in seno al Pd e al centrosinistra, una situazione di forte attrito e tensione che è destinata ad avere ripercussioni anche alle elezioni amministrative di ottobre, in quelle dell’Aquila del prossimo anno e in quelle, più lontane, alla Regione.

Tra i dem che si sono affrontati in questa vicenda ci sarebbero il senatore Luciano D’Alfonso, ex presidente della Regione, il deputato aquilano Stefania Pezzopane e il segretario regionale del Pd, Michele Fina, protagonisti dell’accordo con il centrodestra per le elezioni di Anastasio e Giorgi, da una parte e il consigliere regionale aquilano Pierpaolo Petrucci, giovani esponenti aquilani e un gruppo di sindaci dall’altra. Scontro tra vecchia e nuova generazione già andato più volte in scena.

Comunque, la grande attenzione mostrata dai partiti e dai sindaci, dimostra che si tratta di cariche molto ambite, per un ruolo di cinghia di trasmissione tra Comuni e Ufficio speciale ricostruzione comuni del cratere (Usrc) di Fossa, in vista anche dell’utilizzo delle ingenti risorse del Pnrr.

Secondo quanto si è appreso, dei 44 sindaci presenti 42 hanno votato il duo Anastasio e Giorgi, mentre due sindaci si sono astenuti. Una maggioranza moto chiara che consegna un mandato importante ad Anastasio, tornato nel Pd da poco tempo.

Non c’è stata però unanimità tra i 56 sindaci: la nomina ha creato nelle ultime settimane non poche tensioni nel Tavolo di Coordinamento delle aree omogenee, dopo che non si è raggiunto il numero legale nell’assemblea elettiva del 10 agosto per la nomina di una carica vacante da quasi un anno, da quando non è stato rieletto, a ottobre 2020, il sindaco di Barisciano, Francesco Di Paolo. Coordinatore pro-tempore è da allora il sindaco più anziano dell’assemblea, Lanfranco Chiola, primo cittadino di Cugnoli.

Fino alle ore immediatamente precedenti all’assemblea, secondo voci circolate negli ambienti politici e dei sindaci, in particolare quelli dell’altopiano delle Rocche si sarebbero schierati contro l’accordo tra sindaci di area centrodestra e quelli di centrosinistra, con la nomina di Anastasio e Giorgi: tra i rilievi il fatto che entrambi sono dell’Alta valle dell’Aterno, determinando uno squilibrio territoriale e l’incompatibilità di Anastasio, ingegnere con incarichi con la Pubblica amministrazione. Tra i papabili a rappresentare le ragioni del fronte avverso, evidentemente minoritario, Mauro Di Ciccio, sindaco di Rocca di Mezzo che però alla fine ha desistito dovendosi arrendere ai numeri troppo esigui.

La vicenda è stata segnata anche dalla polemica tra il segretario regionale del Pd, Fina e il sindaco Chiola, con il dem che ha accusato il coordinatore protempore di “fare melina” e ritardare la nomina.

“È importante il rinnovo del vertice di questo importante strumento di governance di un procedimento complesso, quale è la ricostruzione che interessa i comuni abruzzesi colpiti dal sisma del 2009, che ancora deve essere conclusa e necessita ancora delle dovute interlocuzioni a tutti i livelli”.

Esprime soddisfazione Guido Liris, assessore della Regione Abruzzo con delega aree interne e cratere, per l’esito dell’assemblea: “L’elezione di esperti amministratori, quali Anastasio e Giorgi, che prescinde dalle appartenenze politiche ed è condivisa da parte di tutti i sindaci, rappresenta una garanzia di operatività e compattezza del territorio ed auguro loro sincero buon lavoro, ringraziando il predecessore Lanfranco Chiola per il lavoro svolto sino ad oggi”, evidenzia Liris.

“La Regione Abruzzo tramite l’assessorato da me rappresentato, continuerà ad essere costantemente al fianco dei sindaci del cratere, essendo il principale interlocutore istituzionale, in stretto rapporto con la Struttura Tecnica di Missione a livello centrale”, conclude.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. guidoliris e1610124254178 188x100 - SISMA 2009: ANASTASIO NUOVO COORDINATORE SINDACI, GIORGI VICE. VOTO COMPATTO MA SPACCATURA NEL PD
    RINNOVO COORDINAMENTO COMUNI CRATERE 2009, LIRIS: “LAVORARE COMPATTI NELL’INTERESSE DEL TERRITORIO”
    L'AQUILA - "È importante il rinnovo del vertice di questo importante strumento di governance di un procedimento complesso, quale è la ricostruzione ...
Articolo

Ti potrebbe interessare: