SISMA 2016: VICE-MINISTRO CASTELLI, “SLITTAMENTO TASSE, PIU’ PERSONALE RICOSTRUZIONE”

29 Novembre 2020 11:15

ROMA – “Slittamento tasse Il fondo perduto rafforzato, una rottamazione quater, la stabilizzazione del super bonus e un salvaimprese sono temi su cui c’è massima convergenza politica e per noi del M5s rappresentano una priorità”.

Ad affermarlo è la viceministra dell’Economia Laura Castelli, in un’intervista a ‘Il Messaggero’. Castelli assicura che sarà prorogato lo slittamento delle tasse “per le aree colpite dal sisma, ma la nostra attenzione non è mai venuta meno: penso che il Parlamento proporrà di metterlo già in manovra. In questi mesi abbiamo stabilizzato il personale che cura la ricostruzione e aumentato il superbonus del 50%”.

Ha confermato il commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini: “La proroga per il 2021 delle agevolazioni fiscali e tariffarie per gli immobili inagibili, nei territori colpiti dal sisma 2016, così come la moratoria sui mutui, visto anche il permanere dello stato di emergenza già prorogato per il prossimo anno, è assolutamente necessaria”.

Il rinvio delle scadenze fiscali è stato fatto “per tutti quelli che hanno avuto un calo di fatturato, il principio è aiutare chi ne ha effettivamente bisogno” e “dare ristoro a tutte quelle attività che hanno registrato un importante calo di fatturato. Va fatto un passo in più per fare in modo che tutti possano superare questo momento di crisi, anche andando oltre le categorie e i codici Ateco”.

Inoltre “abbiamo rinviato le scadenze della Rottamazione ter e del saldo e stralcio, mentre stiamo lavorando a una nuova Rottamazione e alla riforma della riscossione”. Un nuovo Decreto salva-imprese? “Anticiperemo alcune disposizioni del Codice delle crisi d’impresa e poi amplieremo le possibilità di accesso alle procedure concorsuali”. Castelli pensa per esempio a “rendere strutturali, almeno fino al 2024, misure come il Superbonus al 110%. Stessa cosa vale per la decontribuzione al 30% per il Sud e quella per donne e under 35”. Arriveranno i soldi del recovery? “A livello europeo tutti daranno prova di maturità. Come Italia spenderemo bene le risorse”. E la riforma del Fisco? “Stiamo proseguendo nell’abbassamento della pressione. Adesso partirà anche l’iter per la delega per una riforma complessiva. E per noi, nel 2021, va ridotta la tassazione per gli autonomi e per le imprese”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: