SISMA L’AQUILA: DI GIROLAMO, “IN ARRIVO 39 MILIONI PER SCUOLE, IMPRESE E UFFICI RICOSTRUZIONE”

26 Novembre 2020 15:48

L’AQUILA – Nuove risorse presto disponibili per i territori colpiti dal sisma del 2009. Ad annunciarlo la senatrice Gabriella Di Girolamo, M5S, al termine della Riunione del Cipe che si è svolta oggi: “un aiuto di circa 39 milioni che questo Governo stanzia per far tornare quanto prima alla normalità le popolazioni del territorio aquilano, e per supportarle nel superare le difficoltà che l’emergenza Covid ha maggiormente aggravato

“La ricostruzione deve procedere spedita – spiega – 9.836.754 andranno a garantire l’efficienza uffici speciali che si occupano della ricostruzione della città di L’Aquila (Usra) e dei Comuni del cratere (Usrc) per il 2021 ai quali vengono assegnanti rispettivamente 7.805.305 e 15.050.342 milioni di euro per effettuare 18 interventi di risanamento di edifici scolastici di istruzione primaria e secondaria. 6,5 milioni sono invece volti a sostenere il piano di sviluppo delle imprese localizzate sul territorio del cratere sismico aquilano che, attraverso la valorizzazione del patrimonio naturale, storico e culturale, contribuiscono a rafforzare l’attrattività e l’offerta turistica post emergenza epidemiologica Covid-19”.




“Il 70 % delle risorse disponibili, pari a 4.550 milioni, è riservato alle iniziative che si localizzano nel comune dell’Aquila, le quali potranno usufruire di un contributo economico pari massimo di 8000 euro mentre il restante 30%, pari a 1.950 milioni, è riservato a le aziende che si localizzano nel restante territorio del cratere sismico aquilano e che potranno beneficiare di un sostegno non superiore ai 5.000 euro”.

I termini per la presentazione delle domande, la modulistica e le informazioni necessarie alla presentazione delle domande da parte delle imprese proponenti, saranno resi pubblici dal soggetto. Gestore con avviso pubblicato in una apposita sezione del proprio sito internet di Invitalia.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: