STELLANTIS ATESSA: TAVARES, “SERVONO PORTI E FERROVIE EFFICIENTI”

23 Gennaio 2024 16:39

Chieti - Economia, Lavoro

ATESSA – “Per restare competitiva Atessa deve avere due cose: poter navigare nel mare profondo del Mediterraneo attraverso le infrastrutture portuali e ferroviarie. Queste cose servono per poter mantenere efficiente questa fabbrica”.





Lo ha detto Carlos Tavares durante l’incontro stampa alla Stellantis di Atessa per fare il punto sulla situazione dell’impianto abruzzese. Ciò significa “porti e ferrovie efficienti – ha continuato – dobbiamo portare i nostri furgoni al di là del Mediterraneo”, ma serve anche “un costo dell’energia migliore, ora è poco competitivo. Ma per esportare servono porti efficienti”.

Il riferimento è, in Abruzzo, alla situazione di Ortona e ai collegamenti ferroviari sia con la direttrice adriatica che con quella tirrenica. Tavares ha poi specificato che se l’impianto ex Sevel riesce a esportare l’85% della produzione questo si deve al “grande impegno dei dipendenti che hanno fatto grandi progressi”.





Progressi e abbattimento dei costi, ha focalizzato il manager Stellantis, con una futura stretta connessione con la realizzanda Giga Factory di Termoli: “Co Termoli ci saranno grosse opportunità, e anche qui devo ringraziare i dipendenti per l’impegno che stanno mettendo nella trasformazione dell’impianto, con grande rapidità. Anche qui quello che stiamo facendo è straordinario e ci saranno sinergie con Atessa”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: