SULMONA: AL SAN RAFFAELE UN’ECCELLENZA TECNOLOGICA PER RIABILITAZIONE

29 Maggio 2019 16:42

SULMONA – La casa di cura San Raffaele di Sulmona è la prima struttura in Abruzzo ad adottare l'esoscheletro Ekso, un'eccellenza della tecnologia a supporto dei percorsi riabilitativi tradizionali.

Il robot sarà presentato venerdì 31 maggio, alle 15, 30, presso la clinica, alla presenza del presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

Si tratta di uno degli strumenti più avanzati per la riabilitazione neuromotoria, frutto dei progressi che la robotica, in particolare la robotica biomedica, ha compiuto negli ultimi decenni.

Un esoscheletro è un robot indossabile che può trovare applicazione in diversi ambiti: dalle applicazioni in campo militare, a quelli della riabilitazione motoria, passando dagli esoscheletri che possono essere d’ausilio – per il potenziamento della forza e della resistenza – a chi svolge lavori particolarmente pesanti.

Una speranza nell'ambito della disabilità, per chi non può utilizzare più le gambe dopo un incidente o una malattia. Questo tipo di esoscheletro può essere utilizzato per restituire la capacità di camminare in casi di paraplegia (la paralisi di entrambi gli arti inferiori), tetraplegia (la paralisi totale di tutti i muscoli volontari) o di emiplegia (la paralisi di una sola parte del corpo).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: