SULMONA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “OVIDIO,LE METAMORFOSI”, A CURA DI GUIDO PADUANO

8 Maggio 2023 12:21

L'Aquila - Cultura

SULMONA – La Fondazione Carispaq presenta, mercoledì 10 maggio alle ore 10.30 a Sulmona, presso il Teatro “M. Caniglia”, il volume “Ovidio Le Metamorfosi” a cura di Guido Paduano per le edizioni Einaudi. La nuova traduzione delle Metamorfosi di Ovidio, a cura dell’insigne studioso italiano, rappresenta un lavoro di assoluta eccellenza e per questo la sua presentazione sarà un evento culturale di portata internazionale. Il volume è arricchito, inoltre, da un saggio introduttivo dello stesso Paduano che approfondisce il rapporto tra metamorfosi e morte, analizzando le varie tipologie di trasformazione raccontate da Ovidio.





Ovidio Le Metamorfosi è un’opera  di ben 1472 pagine contenute in due volumi con un ricco apparato iconografico, che rappresenta l’universo narrativo di Ovidio fatto di incredibili racconti caratterizzati da trasformazioni leggendarie di esseri, animali, terre e stelle.

“Un’opera così importante – dichiara Domenico Taglieri Presidente della Fondazione Carispaq – non poteva passare inosservata soprattutto nella terra di Ovidio, a Sulmona. Questa nuova traduzione arricchisce il patrimonio culturale del nostro territorio e della nostra Comunità riproponendo tutto il fascino dei miti e delle trasformazioni che rappresentano “una rottura” un evento inatteso e saliente rispetto a vicende di vita ordinaria, come scrive Paduano, non possono non suscitare meraviglia”.





Alla presentazione dell’opera Ovidio le Metamorfosi, organizzata dalla Fondazione Carispaq in collaborazione con Einaudi Editori e l’associazione Casa delle Culture, sarà presente l’autore, oltre al direttore editoriale della collana dedicata alla porsi di Einaudi Mauro Bersani, al Presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri e al Sindaco di Sulmona Gianfranco di Piero.

Modererà l’incontro l’attore Mario Massaro che interpreterà alcuni passi dell’opera. Parteciperanno anche numerose scolaresche provenienti dal tutta la provincia dell’Aquila.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: