SULMONA: MINACCE E SOPRUSI NEI CONFRONTI DI TRE MINORENNI, BULLO IN MANETTE

6 Settembre 2023 09:25

L'Aquila - Cultura

SULMONA – Estorsioni, soprusi e minacce  verso  tre ospiti del centro di accoglienza per minorenni. Con queste accuse un 17enne straniero è stato  portato  ieri in carcere. Il provvedimento, emesso dal gip presso il tribunale per i minorenni dell’Aquila, è stato eseguito dai carabinieri della Compagnia di Sulmona.

Il giovane, già  coinvolto nelle inchieste sulle baby gang all’Aquila,  era nel mirino degli investigatori   dopo le segnalazioni degli educatori del centro di accoglienza, che addirittura  sarebbero stati fatti bersaglio di minacce e resistenze da parte dell’indagato che a sua volta  aveva di fatto asservito le vittime, ovvero gli  altri giovani ospiti della struttura,  alle sue volontà.

Ci sarebbero state, dunque,  delle prevaricazioni ai danni di altri minorenni risultate talmente gravi da indurre la procura a chiedere e ottenere l’arresto dello straniero.





Nella vicenda non risultano esserci altre persone sospettate.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: