SULMONA: SGARBI QUERELA SINDACO, “E’ IGNORANTE”,
L’ANNUNCIO: “PRESENTERO’ LA MIA LISTA”

4 Dicembre 2020 22:16

SULMONA – “Annuncio la presentazione della lista Rinascimento, che è quello che Sulmona merita per la sua storia e per quello che oggi le manca”.

È un fiume in piena Vittorio Sgarbi, parlamentare e critico d’arte, che in un videomessaggio, annunciando la presentazione della sua lista alle prossime amministrative di Sulmona, promette querele contro il sindaco Annamaria Casini e riaccende la polemica nata dopo la visita in città per registrare il suo intervento per il Premio Sulmona di Arte contemporanea. A scatenare il feroce dibattito la passeggiata per il centro storico senza indossare la mascherina. Durissimo l’intervento del sindaco Casini che ha stigmatizzato la passeggiata: “Ritengo un affronto per l’intera nostra città l’ostentata passeggiata nel centro storico da parte dell’onorevole Sgarbi senza mascherina, peraltro sindaco di un Comune d’Italia, in un momento in cui si sta vivendo una grave picco di contagi e si sta realizzando in città con grande impegno uno screening di massa per contenere il propagarsi del virus da Covid19″.




E dopo la guerra dei comunicati stampa, in serata Sgarbi tuona nel video: “Il sindaco di Sulmona risponderà delle sue menzogne in tribunale. Lei non sa leggere, il Dpcm mi consente di stare all’aria aperta senza mascherina. Non è accettabile che io venga accusato da un sindaco stipendiato che non rispetta un ospite che è andato ad onorare la città di Sulmona. Non ho commesso nessuna violazione, è solo un ignorante. Un sindaco incapace di difendere la città di Sulmona e che verrà in tribunale a rispondere delle sue menzogne. Non è tollerabile che un sindaco sia così profondamente privo di rispetto per la verità, si vergogni. Disprezzo profondamente il sindaco, pagato dalla città, a differenza mia, ma non disprezzo la città”.

E precisa: “Non sono mai stato pagato, eccetto in qualche rara occasione, la mia presenza corrispondeva ad una funzione televisiva. Ricordo che, a differenza del sindaco di Sulmona, che prende anche una cifra abbastanza alta (qualche migliaio di euro) io faccio il sindaco gratis, non prendo nulla, neppure i rimborsi, per fare il sindaco di Sutri. Inoltre, sono anche delegato dell’Anci per la Cultura e le attività culturali di tutti i comuni d’Italia, quindi anche di Sulmona. La mia funzione è precisa e non mancherà di diventare anche politica alle prossime elezioni”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!