SUPERBONUS: D’INCECCO (LEGA), “SBLOCCARE UNA PARTE CREDITI PER NON FERMARE L’EDILIZIA”

17 Ottobre 2023 19:34

L'Aquila - Consiglio Regionale, Politica

L’AQUILA – “Il pressappochismo dell’allora Governo Conte II specie sul superbonus 110% e la relativa cessione del credito ci ha messo davanti ad una situazione drammatica, con una marea di ‘crediti incagliati’ ovvero enormi somme di denaro bloccate nei cassetti fiscali di committenti e imprese dopo lo stop del costosissimo superbonus. Oggi per scongiurare un blocco del settore edile, e quindi il fallimento per centinaia di imprese e un danno per le famiglie, dopo mesi di approfondimento con il Mef, abbiamo ritenuto doveroso provare a rispondere a questo problema nazionale nei limiti degli strumenti che possiede una regione come la nostra”.





Così il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Vincenzo D’Incecco sulla legge approvata sullo sblocco dei crediti incagliati.





“La risposta dell’Abruzzo è attraverso le sue principali società controllate e partecipate che acquisteranno una parte dei crediti incagliati, ci sarà una convenzione con l’Agenzia delle Entrate e una apposita piattaforma per consentire la pubblicazione e consultazione tra gli operatori del settore. Questa è senz’altro una piccola risposta ma rappresenta un segnale importante della prossimità di questa amministrazione regionale per liberare una parte dei crediti incagliati e supportare imprese e cittadini nonostante non sia una nostra specifica competenza. Vedere la convergenza anche dei gruppi di opposizione è una buona notizia”, conclude D’Incecco.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web