SUPERBONUS, MARTINO (FI): “GOVERNO INTERVENGA SU BLOCCO CESSIONI”

9 Febbraio 2022 18:30

Italia - Politica

ROMA – “Il Superbonus 110% è stato l’elemento decisivo per la crescita del Pil nel 2021. Le modifiche introdotte, quindi, che modificano la disciplina dello sconto in fattura e della cessione dei crediti d’imposta in materia edilizia ed energetica, escludendo la facoltà di successiva cessione da parte dei primi cessionari, salvo una deroga entro il 7 febbraio per i crediti già ceduti, mettono in seria difficoltà gli operatori mettendoli di fronte a scelte complesse”.

Così il deputato abruzzese di Forza Italia Antonio Martino, intervenendo oggi alla Camera dei Deputati al Question Time sul blocco della cessione crediti bonus edilizi nell’ambito del Superbonus 110: il parlamentare ha chiesto al Governo “provvedimenti urgenti”.

“Le nuove limitazioni cancellano di fatto l’intero mercato secondario – si legge in una nota – Sono a rischio di sopravvivenza degli accordi in essere tra committenti, fornitori, operatori di mercato e banche cessionarie Sarebbe opportuno quindi incrementare le cessioni possibili, rafforzando il ruolo di controllo e di gestione delle cessioni svolto dagli istituti di credito. Gli istituti di credito, a cominciare dai più piccoli, non potendo ulteriormente cedere stanno bloccando gli acquisti, per  non ritrovarsi con crediti non sfruttabili. Analogamente hanno agito nei primi giorni di febbraio Cassa Depositi e Prestiti e Poste”.

“Il blocco delle cessioni produrrà perdite di gettito e le associazioni edilizie hanno fatto presente che la disposizione avrà un impatto pesantissimo sui lavori in corso con il rischio di creare migliaia di contenziosi e di bloccare interventi già avviati. Non possiamo permetterlo”, conclude Martino.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: