TAGLIACOZZO, LITE CON POLIZIOTTO CONFINANTE: CARABINIERE IN OSPEDALE, SCATTANO DENUNCE

18 Agosto 2022 18:38

L'Aquila - Cronaca

TAGLIACOZZO – Sono un agente di polizia e un carabiniere in congedo, finito in ospedale, i protagonisti della lite scoppiata nel centro turistico della Piccola Svizzera, località che si trova nel comune di Tagliacozzo (L’Aquila).

L’episodio di violenza è avvenuto nella zona dei maneggi in un tranquillo pomeriggio d’estate.





Sull’episodio, racconta Il Centro, sono in corso indagini dei carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo che, a seguito delle denunce di parte presentate, hanno eseguito degli accertamenti e ascoltato alcuni testimoni per ricostruire l’accaduto.

L’aggressione, secondo la ricostruzione dei fatti, sarebbe avvenuta per futili motivi di vicinato, nei terreni dove entrambe le parti hanno dei cavalli.

Tutto sarebbe cominciato intorno alle 16, secondo quanto riportato nella denuncia, da un battibecco tra il figlio dell’ex militare e il poliziotto. Una banale discussione che, qualche ora dopo, si sarebbe riaccesa. La scena non è sfuggita allo sguardo attento del militare che, temendo il peggio, ha raggiunto i due giovani per dividerli. A quel punto, però, sarebbe stato raggiunto da un pugno al volto e poi da altri colpi, finendo a terra privo di sensi.





Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano per le cure del caso, è stato sottoposto a tutti gli accertamenti e dimesso con una prognosi provvisoria di dieci giorni, prevalentemente a causa delle ferite riportate al volto e alla testa.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: