TAGLIO TGR RAI, SIT-IN DAVANTI ALLA SEDE DI PESCARA: “UN COLPO ALL’INFORMAZIONE ABRUZZESE”

10 Gennaio 2022 15:01

Regione: Cronaca

PESCARA – Flashmob di giornalisti, tecnici e impiegati della sede Rai di Pescara, in via De Amicis.

Alla protesta, sabato sera, hanno partecipato circa 20 persone per “cantare il requiem” del Tgr della notte, eliminato dall’azienda. Come sottolineato nel comunicato ufficiale dell’Usigrai, quella di sabato sera è stata l’ultima edizione della notte del Tgr.

“Quella di oggi (sabato, ndr) sarà l’ultima edizione della notte della TGR. Lo ha deciso la Rai per razionalizzare i costi. Un risparmio che, a conti fatti, si riduce però ad una manciata di maggiorazioni serali per giornalisti, tecnici e segreteria”, si legge in una nota.

“Basterebbe accogliere la nostra proposta di anticipare il tg alle 22.30 per ottenere lo stesso obiettivo. Altro che sprechi, quelli sono altrove e li abbiamo denunciati, all’amministratore delegato manca evidentemente il coraggio di affrontarli e preferisce misure di bandiera. Resterà un presidio, così lo definisce l’azienda, che per come è stato organizzato abbassando di pochissimo i costi non potrà, però, più parlare al territorio, rispondere alle emergenze, e persino semplicemente sostenere un collegamento sulle testate nazionali. Un preoccupante arretramento del servizio pubblico, imposto senza alcun confronto sindacale. Le giornaliste e i giornalisti della Rai continueranno comunque a fare del loro meglio per tenervi informati”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: