TERAMO CALCIO: IN STATO DI FERMO DAVIDE E MARIO CIACCIA, SEQUESTRATE QUOTE SOCIETARIE

25 Novembre 2021 11:31

Teramo: Cronaca

TERAMO  – Associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, riciclaggio, auto-riciclaggio e intestazione fittizia, con queste accuse, tutte da dimostrare, sono in stato di fermo i neo proprietari del Teramo Calcio, i fratelli Mario e Davide Ciaccia.

Le indagini sono dirette dalle Fiamme gialle di Roma, con i militari di Teramo guidati dal colonnello Gianfranco Lucignano. Sotto sequestro sarebbero anche il 60 per cento delle quote della Teramo Calcio.

Davide Ciaccia è stato fermato all’hotel Sporting di Teramo, dove si trovava da ieri e portato alla caserma della Finanza cittadina.
Mario e Davide Ciaccia, 51 e 54 anni, sono fondatori della Emgat Italy Spa, azienda che si occupa di edilizia, assistant consulting, investimenti immobiliari e project financing.

I Ciaccia sono appassionati di calcio e stanno nel calcio da tempo. Mario è stato presidente dell’Atletico Roma (ex Lodigiani), arrivando a un passo dalla serie B, e nel 2017 con il fratello ha deciso di rilevare l’Atletico Terme Fiuggi, squadra che è attualmente prima in classifica nel girone F di serie D.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: