TERAMO: CERCA DI INTRODURRE IN CARCERE CELLULARI E DROGA, ARRESTATO 60ENNE

1 Giugno 2022 14:47

Teramo - Cronaca

TERAMO – Nella giornata di ieri la Polizia penitenziaria di Teramo diretti dal dirigente Livio Recchiuti  ha tratto in arresto un italiano di anni 60 F.R. che ha cercato di introdurre 4 telefoni cellulari, 104 grammi di hascisc e  20 grammi di cocaina, durante il colloquio con figlio detenuto.

Lo scambio non è sfuggito agli occhi del personale addetto ai colloqui che prontamente intervenuti hanno sequestrato il tutto e alle successive perquisizioni dell’auto e dell’abitazione dell’uomo sono stati sequestrati le scatole dei telefoni cellulari e un bilancino elettronico e posto a disposizione della Procura di Teramo che ne ha disposto l’arresto in carcere.

Le organizzazioni sindacali Sappe, Uspp e Cgil, le più rappresentative del Corpo “si compiacciono con il personale per la brillante operazione che ha evitato che là droga e i telefoni cellulari entrassero nella disponibilità dei detenuti con grave pregiudizio per l’ordine e la sicurezza interna ed esterna al carcere. Auspichiamo da parte del DAP il dovuto riconoscimento premiale al personale”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: