Teramo. Consiglio Provinciale, approvati a maggioranza gli equilibri di bilancio

1 Ottobre 2009 00:00

- Cultura

Il Consiglio, ieri sera, ha approvato a maggioranza (l’opposizione si è astenuta) la delibera sullo stato di attuazione dei programmi prendendo quindi atto, come previsto dalla legge, del permanere degli equilibri di bilancio. Sul punto si è innescato un acceso scontro tra maggioranza ed opposizione.

 

“Non hanno avuto nulla da dire sul contenuto della delibera – è stato il commento dell’assessore al Bilancio, Davide Di Giacinto, all’indirizzo dell’opposizione – preferendo portare la discussione su un altro piano, volto alle offese personali nei confronti della giunta ed evidentemente al solo scopo della ricerca di una visibilità”.

 





“Ho stigmatizzato alcune dichiarazioni rese alla stampa dal Presidente Catarra – ha rimarcato il consigliere provinciale Giulio Sottanelli (Pd) – sulla nostra presunta incapacità in tema di bilancio quando eravamo noi ad amministrare. Ricordo che il collegio dei revisori, un organo terzo, ha dato parere favorevole dicendo che il bilancio è in equilibrio. Questo dovrebbe azzerare di per sé ogni polemica”.

 

“L’ente versa in cattive acque checché ne dica l’opposizione – ha dichiarato il Presidente, Valter Catarra -. Ci siamo dovuti impegnare molto per riequilibrare il bilancio e, nonostante le difficoltà, ce l’abbiamo fatta. E ciò mentre l’opposizione, come accade in questo caso, è impegnata a fare chiacchiere cercando di screditare la nostra immagine”.

 





Il Consiglio ha approvato poi all’unanimità l’ordine del giorno, presentato dal consigliere Domenico Di Sabatino (Pd), che impegna la Provincia a convocare tutti i soggetti interessati allo scopo di approvare una convenzione quadro che garantisca, per i lavoratori in Cassa integrazione guadagni straordinaria, l’anticipazione mensile dell’indennità da parte dell’istituto di credito aderente. Sul punto il Presidente Catarra ha tenuto a sottolineare che l’amministrazione, successivamente all’insediamento, si era già mossa in questa direzione tramite il servizio relazioni industriali dell’ente.

 

Rinviate infine alla prossima seduta le interrogazioni presentate dal consigliere Ernino D’Agostino sui fondi Fas e sul riassetto strutturale dell’ente.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: